International GT Open
Trionfo Lambo al Ricard

Trionfo Lambo al Ricard

Doppietta delle Lamborghini del team Vincenzo Sospiri Racing al Paul Ricard, nella seconda delle due gare del weekend dell’International GT Open. A conquistare il successo sono stati Michele Beretta e Frederik Schandorff, perfetti nella loro condotta. Secondi i loro compagni di squadra Yuki Nemoto e Baptiste Moulin, grazie a una prima parte di gara perfetta del giapponese e un sorpasso decisivo effettuato alla fine dal pilota belga nei confronti della Porsche di Al Faisal Al Zubair.

A portarsi al comando nelle fasi iniziali è stata proprio Porsche del Lechner Racing inizialmente condotta da Andy Soucek, che ha preso il comando avviandosi dalla seconda fila portandosi davanti alla McLaren di Ollie Millroy. Terza la Lamborghini di Nemoto. Poi a causa di un doppiato il giapponese è passato in testa, pressato sempre da Soucek. Nemoto è stato il primo a pittare a 27 minuti esatti dal termine. Il giro dopo si è fermato anche Soucek e dopo le soste al comando è risalito il suo compagno di vettura Al Zubair. Alle spalle di quest’ultimo è risalita l’altra Lamborghini di Schandorff, che ha preso il posto di Beretta. Terza la Huracán di Moulin.

A 13 minuti dalla fine Schandorff si è accodato a Al Zubair, sferrando l’attacco subito dopo e passando in testa. Intanto anche Moulin si è avvicinato al pilota dell’Oman, superandolo proprio all’ultima curva dell’ultimo giro e assicurando al team Vincenzo Sospiri Racing uno splendido uno-due. Quarto posto e vittoria in Pro-Am per la McLaren della JP Motorsport divisa da Patryk Krupinski e Christian Klien. Jordan Pepper ha condotto in quinta posizione la Bentley del Team Lazarus divisa con Ivan Peklin, ma solo dopo un’accesa lotta finale con la McLaren che Brendan Iribe ha ereditato da Millroy.

Buon ottavo posto tutto in rimonta della Mercedes della AKM Motorsport su cui Loris Spinelli ha preso il posto nel corso delle soste di Alexander Moiseev. Vittoria nella classe Am di un’altra Lamborghini, quella di Giuseppe Cipriani. Da registrare invece il ritiro dell’altra Mercedes della AKM Motorsport di Jens Liebhauser e Florian Scholze, che si erano imposti in Gara 1.

 

INTERNATIONAL GT OPEN

Race 2. Le Castellet, 16 maggio 2021
1. Michele Beretta – Frederik Schandorff (Lamborghini Huracán GT3 Evo / VSR) 29 giri 1:00:58.115
2. Baptiste Moulin – Yuki Nemoto (Lamborghini Huracán GT3 Evo / VSR) +4.633
3. Al Faisal Al Zubair – Andy Soucek (Porsche 911 GT3 R / Lechner Racing) +4.831
4. Christian Klien / Patryk Krupinski (McLaren 720S GT3 / JP Motorsport) +10.233
5. Ivan Peklin – Jordan Pepper (Bentley Continental GT3 / Team Lazarus) +18.629
6. Brendan Iribe – Ollie Millroy (McLaren 720S GT3 / Inception Racing) +19.477
7. Nico Bastian – Markus Sattler (Mercedes-AMG GT3 / Winward) +20.636
8. Alexander Moiseev – Loris Spinelli (Mercedes-AMG GT3 / AKM Motorsport) +21.623
9. Nick Moss – Joe Osborne (McLaren 720S GT3 / Inception Racing) +27.487
10. Jens Reno Møller – Marcus Påverud (Honda NSX GT3 Evo / Reno Racing) +36.321
11. Shaun Balfe – Adam Carroll (Audi R8 LMS GT3 / Balfe Motorsport) +47.746
12. Giuseppe Cipriani (Lamborghini Huracán GT3 Evo / Torcello Il Barone Rampante) +1.57.184
13. “Coach McKansy” – Jan Seyffert (HP Racing International) +1:57.606
Ritirati
Jens Liebhauser – Florian Scholze (Mercedes-AMG GT3 / AKM Motorsport) 23 giri

Share Button