Campionato Italiano Gran Turismo
Treluyer rientra con Audi

Treluyer rientra con Audi

Audi Sport Italia sarà presente questo fine settimana all’ultima trasferta del Campionato Italiano Gran Turismo 2018 e dà la caccia al titolo.

Il team, che ha preso parte a dieci edizioni del campionato, ha per la settima volta uno dei suoi piloti in lizza per la vittoria del tricolore.

Al Mugello questa volta toccherà a Bar Baruch. Il giovane pilota di Karmiel è terzo nella classifica conduttori GT3 con 11 punti da recuperare ai leader, il duo Lamborghini formato da Giacomo Altoé e Daniel Zampieri. Le lunghezze diventano, però, 14, se si contano i due scarti che il regolamento sportivo prevede.

Per aiutarlo nell’impresa tornerà l’esperto Benoît Tréluyer: per il tre volte vincitore di Le Mans sarà la gara del rientro in Italia, ma non la prima del 2018 accanto all’israeliano dei quattro anelli, col quale ha preso parte alla trasferta del Paul Ricard.

Sulla pista di casa, al momento dell’ultimo cambio-pilota aveva restituito al collega una R8 LMS in testa alla corsa sul bagnato. Ma a Le Castellet una gomma aveva tolto loro la vittoria già in vista della bandiera a scacchi. Entrambi hanno un credito con la fortuna che vorrebbero riscuotere e il francese quest’anno al contrario di Baruch non ha ancora vinto. Inoltre dopo aver corso due volte al Mugello con l’Audi italiana nel 2017 Tréluyer lo ha definito una delle sue piste preferite.

Le motivazioni, dunque, non mancheranno. L’israeliano del team di Emilio Radaelli è preceduto anche dall’ex-campione italiano Stefano Gai che ha 6 punti di vantaggio, che salgono a 7 con gli scarti. L’ultima tappa mette a disposizione dei contendenti 40 punti. Non ci sono calcoli o tattiche che tengano. I piloti dell’Audi R8 LMS dovranno fare il possibile per terminare davanti agli avversari e, come minimo, salire sul podio già nella prima corsa. La coppia Lamborghini partirà sabato pomeriggio con 25″ di handicap-tempo per il doppio podio di Monza, mentre non ne avranno l’Audi e la Ferrari di Gai e Giancarlo Fisichella, che al Mugello quest’anno ha già vinto a luglio e a Monza ha siglato due pole position.

Share Button