Italian F4 Championship
Tramnitz ci prende gusto, OK Fornaroli

Tramnitz ci prende gusto, OK Fornaroli

Ancora una vittoria per Tim Tramnitz. Dopo avere conquistato il successo in Gara 2, il tedesco del team US Racing ha concesso anche il bis nella terza e ultima gara del weekend del Paul Ricard, primo degli appuntamenti della stagione 2021 dell’Italian F4 Championship powered by Abarth. Protagonista di un avvio difficile, Oliver Bearman si è andato a prendere proprio all’ultimo il secondo posto con la vettura del Van Amersfoort Racing, mentre Vlad Lomko ha completato il podio ancora con una monoposto US Racing. Ottima prestazione di Leonardo Fornaroli (nella foto) alla fine quarto con l’Iron Lynx davanti a Sebastian Montoya, primo dei piloti Prema. Nella top-10 anche l’altro italiano Francesco Simonazzi, nono con la BVM Racing. Alle sue spalle ha tagliato il traguardo Jonas Ried (BWT Mücke Motorsport), primo tra i Rookie.

Al via in pole c’è Tramnitz. Al suo fianco Bearman, che non parte bene e viene sfilato da Montoya, Luke Browning e Vlad Lomko. Tramnitz invece va regolarmente al comando. Montoya poi scivola sesto, mentre alla prima esse vola fuori Nikita Bedrin. Bearman supera Lomko e risale terzo. Quinto ed in grande spolvero è Fornaroli, con la vettura dell’Iron Lynx il migliore degli italiani, mentre Simonazzi è decimo.

Un contatto con il compagno di squadra Nicolas Baptise mette fuori dai giochi Vittorio Catino, mentre prima un altro incidente aveva rallentato Erik Zuniga. Entra in pista la safety car.

A circa un minuto dalla fine (senza considerare il giro supplementare da completare) viene dato il verde. Tramnitz mantiene il comando davanti a Browning e Bearman che lottano tra loro. Subito dopo Browning si scompone e scivola sesto. Lomnko e Fornaroli risalgono terzo e quarto, mentre Montoya va ad occupare la quinta posisizione.

 

ITALIAN F4 CHAMPIONSHIP POEWERED BY ABARTH

Race 3. Le Castellet, 16 maggio 2021
1. Tim Tramnitz (US Racing) 14 giri 33:00.822
2. Oliver Bearman (Van Amersfoort Racing) +1.668
3. Vlad Lomko (US Racing) +2.315
4. Leonardo Fornaroli (Iron Lynx) +2.603
5. Sebastian Montoya (Prema Powerteam) +2.711
6. Luke Browning (US Racing) +4.357
7. Joshua Dürksen (Mücke Motorsport) +4.839
8. Joshua Dufek (Van Amersfoort Racing) +5.323
9. Francesco Simonazzi (BVM Racing) +6.116
10. Jonas Ried (Mücke Motorsport) +6.497 Rookie
11. Bence Valint (Van Amersfoort Racing) +6.959
12. Santiago Ramos (Jenzer Motorsport) +8.328
13. Victor Bernier (R-Ace GP) +8.437
14. Sami Meguetounifi (R-Ace GP) +10.595
15. Maya Weung (Iron Lynx) +12.396
16. Francesco Braschi (Jenzer Motorsport) +12.475
17. Leonardo Bizzotto (BVM Racing) +12.477
18. Han Chenyu (Van Amersfoort Racing) +12.497
19. Kacper Sztuka (AS Motorsport) +12.907
20. Eron Rexhepi (BVM Racing) +13.924
21. Wisnicki Piotr (Jenzer Motorsport) +14.923
22. Georgios Markogiannis (Cram Motorsport) +17.770
23. Marcus Amad (R-Ace GP) +19.081
24. Suleiman Zanfari (Cram Motorsport) +19.315
25. Pedro Perino (DR Formula) +19.448
26. Nicolas Baptiste (Cram Motorsport) +19.999
27. Lorenzo Patrese (AKM Motorsport) +21.249
28. Jorge Garcíarce Davila (Jenzer Motorsport) +24.137
29. Hamda Al Qubaisi (Prema Powerteam) +1 giro
30. Pietro Armanni (Iron Lynx) +1 giro
31. Erik Zuniga (Mücke Motorsport) +1 giro
32. Samir Ben (Jenzer Motorsport) +1 giro
Ritirati
Vittorio Catino (Cram Motorsport) 7 giri
Levente Révész (AKM Motorsport) 5 giri
Nikita Bedrin (Van Amersfoort Racing) 4 giri
Kirill Smal (Prema Powerteam) –
Giro più veloce: Luke Browning (US Racing) 5. giro 2:05.082

Share Button