Porsche Mobil 1 Supercup
Ten Voorde domina a Monaco
Photo Credit: Porsche Media Service / Porsche Motorsport

Ten Voorde domina a Monaco

Larry ten Voorde ha dominato dal primo all’ultimo giro il primo appuntamento della Porsche Mobil 1 Supercup che si è disputato sul circuito di Montecarlo. L’olandese, campione in carica del monomarca della Casa di Stoccarda, ha centrato il successo con il Team GP Elite al termine di una gara interrotta due volte con la bandiera rossa (la prima per un incidente multiplo nel tratto prima del Casino che ha messo subito fuori dai giochi sei vetture), con il neozelandese Jaxon Evans (Martinet by Alméras) concludere secondo.

Sul podio anche il rookie Dorian Boccolacci (Martinet by Alméras), che è riuscito a difendersi fino all’ultimo dagli attacchi dell’austriaco Christopher Zöchling (Fach Auto Tech).

Poca fortuna per il pilota Porsche Junior Ayhancan Güven, costretto al ritiro ad un giro dal termine per un problema sulla vettura del BWT Lechner Racing mentre si trovava quinto. Grande rimonta del suo compagno di squadra Dylan Pereira, che dopo essere stato il più veloce nelle prove libere, a causa di un incidente avuto nelle qualifiche è stato costretto ad avviarsi 27° per poi concludere 16 posizioni più avanti.

Buona prova dell’italiano Ludovico Laurini, terzo tra i Rookie e 13° assoluto con la vettura della Dinamic Motorsport. Ad imporsi tra i debuttanti è stato lo stesso Boccolacci, mentre l’inglese Harry King ha centrato il secondo posto con il team Parker Revs Racing.

L’altro italiano Simone Iaquinta, compagno di squadra di Laurini, si è comportato egregiamente finendo settimo assoluto.

Vittoria nella Pro-Am del francese Clément Mateu (Pierre Martinet by Alméras) davanti all’austriaco Philipp Sager (Dinamic Motorsport).

 

PORSCHE MOBIL 1 SUPERCUP
Gara. Montecarlo, 23 maggio 2021
1. Larry ten Voorde (Team GP Elite) 15 giri 25:45.487
2. Jaxon Evans (Martinet by Alméras) +3.276
3. Dorian Boccolacci (Martinet by Alméras) +6.610
4. Christopher Zöchling (Fach Auto Tech) +7.213
5. Florian Latorre (CLRT) +10.043
6. Leon Köhler (Nebulus Racing by Huber) +12.540
7. Simone Iaquinta (Dinamic Motorsport) +14.045
8. Tio Ellinas (Lechner Racing Middle East) +15.075
9. Harry King (Parker Revs Motorsport) +15.433
10. Steven Palette (CLRT) +20.153
11. Dylan Pereira (BWT Lechner Racing) +23.554
12. Marius Nakken (Fach Auto Tech) +26.739
13. Lodovico Laurini (Dinamic Motorsport) +30.022
14. Laurin Heinrich (Nebulus Racing by Huber) +42.468
15. Lucas Groeneveld (GP Elite) +48.819
16. Jesse van Kuijk (Team GP Elite) +50.176
17. Max van Splunteren (Team GP Elite) +1:17.835
18. Clément Mateu (Pierre Martinet by Alméras) +1:26.137
19. Philipp Sager (Dinamic Motorsport) +1.31.997
20. Ayhancan Güven (BWT Lechner Racing) +1 giro
Non classificati
Maxime Boulin (Fach Auto Tech) 5 giri
Michael Crees (Parker Revs Motorsport) 1 giro
Jean-Baptiste Simmenauer (BWT Lechner Racing) –
Roar Lindland (Nebulus Racing by Huber) –
Daan van Kuijk (GP Elite) –
Nicolas Misslin (Lechner Racing Middle East) –
Aaron Mason (Pierre Martinet by Alméras) –
Stéphane Denoual (Pierre Martinet by Alméras) –
Giro più veloce: Larry ten Voorde (Team GP Elite) 13 giro 1:34.118

Share Button