Nascar Whelen Euro Series
Team Caffi: tris di titoli

Team Caffi: tris di titoli

Il team Alex Caffi Motorsport è stato mattatore della chiusura della stagione Nascar Whelen Euro Series 2018. La squadra del pilota monegasco già F1 ha conquistato tre titoli. Il giapponese Kenko Miura, appoggiato dalla casa nipponica, con la Toyota Camry ha vinto il Challenger Trophy in Elite 1 e si è piazzato terzo tra i rookie nella Elite 2, dove ha ottenuto anche il suo primo podio assoluto in Gara 2, ciliegina sulla torta di una stagione in costante crescita.
La spagnola Carmen Boix Gil ha bissato, al volante della Ford Mustang, il successo nella Lady Cup. Con la seconda Ford Mustang schierata dal team il pilota indiano Advait Deodhar si è laureato Campione della Elite Club; il campione uscente, l’austriaco Andreas Kuchelbacher ha portato la Toyota Camry al terzo posto davanti alla seconda Ford Mustang del team affidata al belga Jerome Francois.

Tre su tre, non poteva andare meglio, sono felicissimo per tutta la squadra ed i nostri piloti ha sottolineato Alex Caffi – sono contento per Advait Deodhar ma al contempo dispiaciuto per Andreas Kuchelbacher, che ha avuto un problemino del quale mi assumo la responsabilità, e che non gli ha permesso di difendere fino alla fine la posizione in campionato, spero nella prossima stagione di potergli offrire l’occasione di prendersi la rivincita e riconquistare il titolo che aveva già vinto nel 2017. Carmen Boix Gil, dopo il contatto subito ieri, oggi ha fatto una gara accorta ed intelligente portando a casa il titolo, che ha meritato ampiamente in quanto è stata costantemente davanti alla sua rivale. Parlando di Kenko Miura, al di là del titolo nel Challenger Trophy sono molto contento del suo terzo posto assoluto nella gara di Elite 2, è stato bravissimo. Come team stiamo crescendo ogni anno, speriamo di trovare la prossima stagione un pilo ta che ci permetta di batterci per un titolo assoluto. Adesso un po’ di meritato riposo, prima dei test collettivi Nascar il 15 di dicembre a Franciacorta”.

Di rilievo anche i risultati degli altri piloti in gara, con il finlandese Henri Tuoomala (Ford Mustang) vincitore del Challenger Trophy in Gara 1 di Elite 1, e prezioso alleato di Kenko Miura in Gara 2. Nella Elite 2 Pierluigi Veronesi sulla Ford Mustang si è piazzato settimo assoluto e quarto dei Rookie in Gara 1.

Kenko Miura è soddisfatto del risultato. “Sono molto felice: ho ottenuto il mio primo podio e la vittoria finale nel Challenger Trophy – ha sottolineato il driver giapponese – questa pista mi è piaciuta molto. La mia prima stagione di corse in Europa è stata fantastica, la squadra è stata ottima e mi ha sempre aiutato, ed io ho sempre spinto al massimo”.

Carmen Boix Gil ha analizzato il suo weekend sulla pista belga: “Ora mi sento bene, sono più tranquilla. Nella bagarre di gara 1 ho subito un contatto ma oggi sono riuscita a conquistare il titolo – ha detto – sono molto felice. Mi sono trovata benissimo con il team, con il quale avevo già vinto il mio primo titolo e nel quale sono stata felice di restare. Quest’anno ho avuto un bel po’ di sfortuna ma sono contenta dell’esperienza. Spero nel 2019 di poter essere ancora in Nascar e con Alex Caffi Motorsports”. 

Incredulo, invece, Arvait Deodhar che commenta la conquista del titolo in Europa al primo tentativo. “È decisamente fantastico, non ci credo ancora, devo darmi un pizzicotto per realizzare tutto ciò. È incredibile, sono tornato a correre dopo tre anni di stop, è la prima volta per me in Europa e mi sono laureato Campione! È un sogno che diventa realtà. Zolder è uno dei circuiti più divertenti nel calendario della Nascar Whelen Euro Series. Ha molti saliscendi, è davvero insidioso”. 

Share Button