Ferrari Challenge Europa
Tabacchi bissa a Spa
Photo Credit: Ferrari media

Tabacchi bissa a Spa

La conferma del leader del Trofeo Pirelli, Emanuele Maria Tabacchi e la sorpresa del debuttante Ernst-Albert Berg nella Coppa Shell, sono i punti salienti emersi nelle seconde gare dell’appuntamento di Spa-Francorchamps del Ferrari Challenge Europe.

Firmando la sua settima vittoria di questo stagione e approfittando dell’assenza della sua rivale per il titolo Fabienne Wohlwend, per Tabacchi è andato tutto luglio. Il pilota della Rossocorsa ha infatti ipotecato il successo nella classe maggiore del monomarca del Cavallino, quando mancano ancora quattro gare da disputare, tutte sulla pista di Misano. Il pilota italiano ha dominato entrambe le gare che si sono svolte in Belgio e nella seconda ha tagliato il traguardo in solitaria davanti ai locali Florian Merckx (Baron Motorsport) e John Wartique (Francorchamps Motors Luxembourg), autori di un bel confronto per il secondo gradino del podio.

L’ennesimo confronto a due tra Frederik Paulsen (Formula Racing) e Matús Vyboh (Scuderia Praha), ha caratterizzato anche la seconda gara del weekend nella classe Pirelli Am. In un finale ancora una volta molto acceso, Vyboh ha provato ripetutamente a scavalcare il suo rivale, attuale leader della classifica, ma come già accaduto in Gara 1 Paulsen è stato bravo a mantenere i nervi saldi e la posizione. Terzo alla bandiera a scacchi è transitato Frederik Espersen (Baron Motorsport), che ha avuto la meglio su “AC” (Rossocorsa).

Con una vittoria meritata, il debuttante Berg (Penske Sportwagen Hamburg) ha confermato la pole position del mattino e cancellato la delusione per il prematuro ritiro di Gara 1. Il tedesco ha preceduto al traguardo il leader della classifica Roger Grouwels (Race Art Kroymans) ed il campione in carica James Weiland (Rossocorsa).

Gli ultimi minuti di gara hanno cambiato radicalmente l’ordine di arrivo della Shell Am che stava consegnando il successo a Michael Simoncic (Baron Motorsport), vincitore in Gara 1. Un contatto con Guy Fawe (Scuderia FMA) ha infatti mandato in testacoda l’austriaco e lasciato strada libera a “Boris Gideon” (Formula Racing), alla sua seconda affermazione stagionale. Il tedesco ha preceduto Laurent De Meeus (H.R. Owen), autore del sorpasso decisivo su Matthias Moser (Scuderia Gohm) all’ultima curva dell’ultimo giro. Quarto il leader della classifica, “Alex Fox” (SF Grand Est Mulhouse), mentre quinto ha chiuso Simoncic.

Share Button