Trofeo Super Cup
Super Cup al gran finale

Super Cup al gran finale

Il Mugello ospita l’atto finale del Trofeo Super Cup 2018. Sarà la prima volta che il campionato promosso da Giordano Giovannini si affaccerà sui saliscendi del circuito toscano in un fine settimana che vedrà la presenza di quasi sessanta vetture al via e la battaglia ancora apertissima per l’assegnazione dei titoli in palio.

Anche in questa occasione, le gare faranno parte del contesto agonistico dell’ACI Racing Weekend.

In prima divisione i riflettori puntati sull’assegnazione del primo titolo in palio per quanto riguarda la Supercars Series. Max Pigoli si presenta al comando della classifica con 19 punti di vantaggio nei confronti di Alessandro Nervi e 21 su Roberto Del Castello. Il pilota comasco, reduce dal doppio trionfo di Monza, punta a confermare la propria egemonia anche nella classe GT2, dove ritroverà l’ucraino Andrii Iefimenko e l’esordiente Franco Cimarelli, al volante di una Porsche 997 GT3 Cup 3.8.

Importante novità nella GT1, dove Roberto Del Castello sarà al via per la prima volta al volante di una Porsche 991 del team Erreciproracing: quest’ultimo dovrà affrontare la concorrenza della Cayman 3.6 del duo De Ambroggi-Visdomini, mentre il team Autorlando Sport ha deciso di raddoppiare la propria presenza, affiancando al giovane Alessandro Nervi una seconda vettura affidata al rookie Giuseppe Ghezzi.

Luli Del Castello tornerà in azione al volante della sua Chevrolet Lumina nella classe Turismo V8, mentre la Turismo 1 presenterà al via diversi volti nuovi: oltre a Giulio Valentini (attuale leader nella classifica assoluta oltre 2.0 cc) e al pilota di casa Alessandro Bettini, saranno in gioco anche Massimiliano Milli (Bmw 320 1.6 WTCC), Nicola e Guido Sciaguato (Seat Leon Cup) e il duo formato da Alessandro Revello e Simone Frangioni, quest’ultimo al proprio ritorno nel Trofeo Super Cup dopo l’esperienza del 2015 a Varano. Tanti spunti d’interesse anche dalla Turismo 2, con Mamo Vuolo (Bmw M3) e le Seat Leon Supercopa di Stefano Quercioli e del duo Giorgi-Diamanti che dovranno vedersela con le Bmw M3 e36 di Mosca-Orlandini e degli esordienti Jarach-Artuso. Nella E1 2.0 si rinnova la sfida tra la Clio di Piergiorgio Ottuzzi e i portacolori del team Sesa Racing, Arturo Pucciarelli e Auro Straffi, mentre la categoria riservata alle Mitjet vedrà ai nastri di partenza la Scuderia Costa Ovest, la quale schiererà un tris di vetture per Fabrizio Mascia, Nicolò Pezzuto e Massimiliano Pezzuto, insieme all’inedito duo formato da Luca Engolli e Francesco Malvestiti. Infine, sarà Patrick Bellezza a rappresentare la Cayman Cup a bordo della sua vettura del team Bell Speed.

Nelle classi fino a 2.0, invece, si prevedono grandi scintille sono attese anche per quanto riguarda le categorie riservate alle vetture di piccola e media cilindrata, pronte a dare battaglia lungo i 5.245 metri del circuito toscano. A contendersi il trono della Clio RS Cup vi saranno infatti Fabrizio Tablò, Andrea Dalla Bona, Massimo Massaro, il rientrante Mauro Mirandola ed il rookie Fulvio Casciandrini, mentre la Turismo 3 vedrà al via l’Alfa Romeo Giulietta del duo Leone-Missiroli e le Mini Cooper affidate a Fausto Flavi e Nunzio Scippa. Ben nove le vetture presenti nella Turismo 4: presenti l’esperto Gianfranco Billo sulla Peugeot 206 RC, Michele “Missile” Febbraro sulla Honda Civic Type R ed il duo Accorsi-Bommartini, mentre da sottolineare il ritorno di Mario Beltrami (per la prima volta al volante di una Peugeot 206 Rc) e la presenza delle due Toyota Corolla di Giuseppe Iuorio e del rookie Rodolfo Toccafondi (Abs Corse), insieme alla novità costituita dall’equipaggio Doni-Bellandi su Bmw 318 e46.

Nella Turismo 5 si rinnova la sfida tra le Citroen Saxo di Andrea Bonifazi e dell’equipaggio in famiglia formato da Ivan e Pietro Fabris, mentre si preannuncia accesissima la bagarre nella Turismo 6: al via Fabrizio Caprioni, Tonino Scocco, Alessandro Malavolta e Re-Sbei (Team Pubblipro), insieme al leader dell’assoluta fino a 2.0, Fausto Amendolagine. In pista al Mugello anche la novità costituita dalla classe 2.0 Diesel, con la Seat Ibiza TDI di Marco De Dominicis e l’Alfa 147 di Roberta Senzacqua (unica donna al via), senza dimenticare le presenze annunciate nella 1.6 Rs Plus e nella 1.4 Turbo: da un lato Eliseo Cruciani dovrà respingere gli attacchi dell’ucraino Anton Polianichchko, mentre dall’altro l’equipaggio formato da “Aramis” ed Emilio Rocchi sarà stavolta al via di una Fiat 500 Abarth.

“Siamo davvero orgogliosi di poter concludere la nostra stagione in uno scenario ricco di fascino come quello del Mugello – Giordano Giovannini promoter Trofeo Super Cup – perlopiù in un contesto di primissimo livello come quello dell’ACI Racing Weekend che vedrà tanti titoli assegnati proprio questo fine settimana. Per noi si tratta della prima volta sul circuito toscano e devo dire che i numeri ci hanno ripagato: assisteremo sicuramente a quattro gare ricche di spettacolo, dove i piloti vorranno darsi battaglia non soltanto per andare a caccia dei vari trofei in palio ma anche per cercare di concludere in bellezza la stagione. Desidero ringraziare ancora una volta ACI Sport per questa opportunità e tutti gli sponsor che ci seguono nel nostro cammino: adesso non resta che lasciare spazio ai motori e godersi un fine settimana ricco di adrenalina!”.

I protagonisti del Trofeo Super Cup scenderanno in pista nella mattinata di oggi per una doppia sessione di prove libere, prima di affrontare le qualifiche in programma alle 17 per la Prima Divisione e alle 17.30 per la Seconda. L’indomani, le prime due gare del weekend andranno in scena rispettivamente alle 16.25 e 17.10, mentre domenica. il campionato si concluderà con le manche in programma alle 9.50 e 10.40 rispettivamente per la Prima e Seconda Divisione.

Share Button