MINI Challenge Italia
Somaschini presente

Somaschini presente

L’attesa è finita. Da venerdì 28 aprile Rachele Somaschini torna a fare sul serio con l’inizio del Mini Challenge 2017 che scatterà dal circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola.

La giovane pilota 23enne ha fatto il salto di qualità: sarà in pista nella categoria “Pro” al volante di una Mini John Cooper Works Challenge Pro da 265 Cv. Per lei l’esordio nella nuova categoria arriva dopo le ottime prestazioni tra le Mini Cooper S., e su un tracciato favorevole: lo scorso anno arrivarono un secondo ed un terzo posto.

Anche in questa nuova stagione Rachele porterà in pista i colori della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica – Onlus attraverso l’iniziativa charity #CorrerePerUnRespiro, per diffondere conoscenza sulla fibrosi cistica e raccogliere fondi da destinare all’innovativo progetto di ricerca Task Force for Cystic Fibrosis.

Rachele Somaschini ha commentato: “è arrivato il momento che aspettavo da mesi. Finalmente si torna in gara. Il rumore dei motori, l’odore di benzina e di gomme, la bagarre. Tutto mi è mancato terribilmente. Quest’anno la sfida sarà più difficile in un campionato come il MINI Challenge che è notevolmente cresciuto sia nel numero di vetture sia nel livello dei piloti in gara. Ma sono pronta a combattere. Durante l’inverno non mi sono fermata un momento e, fisicamente, mi sento più in forma che mai. Gli ultimi test in pista mi hanno dato grande fiducia e mi hanno fatto capire che, nonostante ci sia ancora molto da fare, posso già essere competitiva. Ringrazio fin da ora chi mi ha sostenuto e chi mi sosterrà nel corso della stagione, a partire da SLF Abrasivi e Gino Spa. Io cercherò di spingere al massimo in tutte le gare, sapendo bene quali sono gli obiettivi da raggiungere e ben sapendo che questa sarà una stagione dove dovrò confrontarmi con grandi piloti che mi daranno anche la possibilità di crescere ulteriormente. Con il via del MINI Challenge si apre ufficialmente una stagione che mi vedrà impegnata su più fronti. Essendo a Imola non potrò prendere parte alla Cronoscalata del Reventino, primo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna. Voglio comunque che arrivi il mio grande in bocca al lupo agli organizzatori e a tutti i piloti che prenderanno il via. Inoltre, il mio pensiero va a Gemma Amendolia che in questi giorni sta combattendo una battaglia molto importante dopo l’incidente alla Targa Florio. A Imola correrò anche nel ricordo di suo papà Mauro e del commissario di percorso Giuseppe Laganà, tragicamente scomparsi sulle strade della Targa”.

 

Share Button