Salite
Presentata la GranTurismo GT3

Presentata la GranTurismo GT3

È stata presentata ufficialmente, presso la concessionaria Tridente Motors di Padova, la Maserati GranTurismo MC in versione GT3 in configurazione per le gare in salita. Un progetto nato dalla mente del pilota vicentino Bruno Jarach, vicecampione italiano GT nel Tricolore Montagna, che ha coinvolto anche lo Swiss Team, la squadra di Guido Bonfiglio che qualche anno fa aveva realizzato l’esemplare originale della stessa vettura, e la Ram.

A portarla al debutto nella Salita del Costo dell’8 e 9 aprile, gara valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montagna 2017, ci sarà Michele Ceccato, per il quale è previsto il maggior numero di partecipazioni in gara durante la stagione.

Si tratta di un progetto che nasce dalla passione. Si è trattato di un lavoro molto articolato, ma con la collaborazione della concessionaria Tridente Motors della famiglia Ceccato, la professionalità dello Swiss Team e la competenza della Ram, siamo riusciti a concretizzare l’idea. – ha commentato Jarach – Dobbiamo ancora familiarizzare opportunamente con questa potente e generosa Maserati GT3. Noi abbiamo iniziato a conoscerla già in configurazione da salita, che è il terreno sul quale vogliamo competere. È una vera auto da corsa, tutta da scoprire, che sa costantemente rivelare e regalare piacevoli sorprese. Durante la preparazione e lo sviluppo abbiamo lavorato su diversi particolari, sempre nel rigido rispetto dei regolamenti e dello spirito della Casa del Tridente. Nella versione da salita gli aspetti tecnici che differenziano l’auto dalla versione da pista riguardano in particolare l’impianto frenante, le soluzioni della trasmissione e naturalmente alcune regolazioni d’assetto, anche se la Maserati trova proprio nell’aerodinamica uno dei maggiori punti di forza, così come le ampie possibilità di gommatura“.

Sorprendente è  l’approccio al volante della Maserati GT3 nelle prime sessioni di test svolte in pista a Franciacorta. – ha aggiunto Ceccato – A ogni giro si apprezza la sicurezza che trasmette la vettura in ogni condizione e in ogni punto del tracciato. Generosa e immediata in accelerazione, ma mai nervosa. Istantanea la risposta in frenata, caratteristica di forza di questa versione. Superlativa l’aderenza che garantisce una aerodinamica perfetta. Soprattutto nelle curve veloci la vettura trasmette grande certezza e stimola il pilota ad apprezzare in pieno l’abbondanza dei suoi 600 cavalli“.

Share Button