24 Ore di Barcellona
Pit Lane settima a Barcellona

Pit Lane settima a Barcellona

Bilancio assolutamente positivo per la Pit Lane Competizioni alla 24 Ore di Barcellona, nel quarto appuntamento della 24H TCE Series della Creventic. In Spagna la squadra di Roberto Remelli ha conquistato il settimo posto assoluto con l’equipaggio formato dall’americano Zack Arnold, dal francese John Filippi e dagli italiani Roberto Ferri e Alberto Vescovi, che si sono alternati al volante della prima delle Audi RS3 LMS TCR giunte al traguardo, con sette giri di vantaggio sulla seconda vettura della Casa di Ingolstadt, in una gara che ha visto ben 42 equipaggi al via.

Il weekend della Pit Lane Competizioni è iniziato bene già nelle prove libere del venerdì ed è proseguito nel migliore dei modi anche nelle qualifiche che hanno visto Filippi, pilota del WTCC, ottenere il tempo utile per piazzarsi in quarta fila sullo schieramento. A guidare durante il primo stint è stato poi Arnold, che ha sapientemente evitato il caos dei primi giri decidendo di non prendere inutili rischi e sfilando in tredicesima posizione. Poi il quartetto della squadra mantovana ha cominciato a spingere e a recuperare terreno fino ad agganciare le posizioni a ridosso della decima piazza appena prima della notte. Una rimonta che si è protratta fino all’alba e anche oltre, con la Audi della Pit Lane Competizioni risalita ottava a tre ore dalla fine. Nell’ultimo turno Filippi è riuscito a guadagnare ancora un’ulteriore posizione, centrando così il settimo posto assoluto ed il sesto di classe, alle spalle di un gruppo di sei Seat.

E’ stata una gara intensa ed emozionante. All’inizio siamo andati cauti, evitando ogni possibile problema e stando lontano dai guai, che sono sempre dietro l’angolo con uno schieramento così affollato. Abbiamo perso un po’ di terreno, ma questo ci ha permesso di tenere il nostro ritmo e potere poi attaccare quando è stato il momento. Di notte, Ferri e Filippi sono stati magistrali risalendo diverse posizioni mentre gli altri rallentavano nell’oscurità. Poi Vescovi e Arnold hanno consolidato la posizione  quando è stato il loro turno” – ha commentato Remelli, team principal della Pit Lane Competizioni coadiuvato nella gestione della squadra dall’ingegnere di pista Massimiliano Galeazzi e da Denis Remelli per la parte tecnica. “La squadra ha fatto un ottimo lavoro, la nostra Audi non ha sofferto il minimo problema di affidabilità. Qui le Seat avevano una marcia in più. Lo si è visto dalla classifica, in cui hanno monopolizzato i primi cinque posti. Essere i primi tra i team Audi ci ha fatto ricevere molti complimenti che hanno valorizzato il nostro lavoro e tutti i nostri sforzi” – ha proseguito Remelli.

Ma non è tempo di soste per la Pit Lane Competizioni, che questo fine settimana sarà nuovamente in pista a Imola per il quinto round del TCR Italy e della Seat Leon Cup. Nel campionato tricolore saranno come al solito tre le vetture schierate: la Leon del leader di campionato Nicola Baldan, l’Audi RS3 LMS di Max Mugelli e la Volkswagen Golf GTI di Massimiliano Gagliano, mentre nel trofeo di Seat Motorsport Italia ai confermati Carlotta Fedeli (reduce da due vittorie negli ultimi due appuntamenti) e Max Gagliano va ad aggiungersi Francesco Guerra, al proprio debutto nel monomarca.

Il prossimo e ultimo appuntamento della 24H TCE Series è invece in programma sul tracciato belga di Spa-Francorshamps nel weekend del 7 e 8 ottobre.

Share Button