F2000 Italian Trophy
Perego profeta in patria

Perego profeta in patria

Riccardo Perego non dimenticherà facilmente la domenica di Monza. Davanti al proprio pubblico, il pilota di Lecco ha conquistato la prima vittoria nella F2000 Italian Trophy. Una prestazione da incorniciare per l’alfiere Twister, finalmente sul gradino più alto del podio dopo averlo sfiorato in numerose altre occasioni.

In Gara 2 non sono mancati i colpi di scena, ancora prima che si spegnessero i semafori. Alessandro Bracalente è rimasto fermo in pit lane per un problema tecnico, ad approfittarne è stato quindi Dino Rasero, che ha preso in mano il comando della corsa davanti a Perego. Al quinto giro ecco però il secondo colpo di scena, perché il pilota lombardo della Puresport è vittima di uno sfortunato testacoda, tanto da comportare l’ingresso della safety car e annullare i distacchi.

Alla ripartenza è quindi Perego a prendere in mano la leadership, detenendola fino alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle non manca però la bagarre, dal momento che Renato Papaleo ed Antonino Pellegrino danno vita ad uno spettacolare testa a testa per il secondo gradino del podio. Ad averne la meglio è lo svizzero, che precede il brianzolo.

Costretto invece a consolarsi della quarta piazza Marco Marotta, mentre Antoine Bottiroli si è ritirato nelle battute finali di gara, lasciando il tempio della velocità con l’amaro in bocca. Archiviata la tappa di Monza, appuntamento dal 22 al 24 giugno per il round ceco del Most.

Share Button