GT World Challenge Europe
Palette e Gachet in casa
Photo Credit: SRO Media

Palette e Gachet in casa

Pole e vittoria per la Audi della Sainteloc Racing divisa da Simon Gachet e Steven Palette, nella seconda gara di Magny-Cours valevole per il GT World Challenge Europe Sprint Cup. Successo sfiorato per Raffaele Marciello, che chiude secondo assieme a Timur Boguslavskiy sulla Mercedes della AKKA ASP, davanti all’altra vettura tedesca di Maro Engel e Florian Stolz, primi in Gara 1 sabato.

Al via Gachet prende il comando dalla pole seguito da Marciello, Engel, Christofer Haase e Albert Costa. Ma un contatto nelle posizioni retrostanti e la presenza di alcuni detriti sparsi per la pista rendono subito necessaria la safety car. Nel frattempo Giancarlo Fisichella, primo della Pro-Am, perde quattro posizioni scivolando decimo. Sesta è l’altra Mercedes di Juuso Puhakka, leader della classe Silver.

Alla ripartenza Costa è protagonista con la sua Lamborghini di un contatto con la Audi di Frederich Vervischche finisce per insabbiarsi. Haase inizia a infastidire Engel, mentre Fisichella più indietro comincia a pressare l’altra Huracán di Norbert Siedler.

Quando cominciano i cambi viene comunicata la penalità di uno stop and go alla vettura di Giacomo Altoèper il contatto avuto prima dal suo compagno Costa.

Dopo le soste Boguslavskiy rientra primo, ma nel tentativo di resistere agli attacchi di Palette fa un errore e mette tutte e quattro le ruote sulla ghiaia perdendo la posizione a favore del francese, dovendosi poi difendere dagli attacchi di Stolz. Una difesa che porta tuttavia i suoi frutti, visto che il pilota della AKKA ASP riesce a rimanere davanti al tedesco fino all’arrivo.

 

Race 2: 1. Palette/Gachet (Audi R8 LMS GT3/Sainteloc Racing) 36 laps, 1:00:36.612 (Silver Cup winner); 2. Boguslavskiy/Marciello (Mercedes AMG GT3/AKKA ASP) 8.243; 3. Stolz/Engel (Mercedes AMG GT3/HRT) 8.773; 4. Weertz/Vanthoor (Audi R8 LMS GT3/Belgian Audi Club Team WRT) 10.398; 5. Rougier/Haase (Audi R8 LMS GT3/Sainteloc Racing) 11.012; 6. Tomita/Van der Linde (Audi R8 LMS GT3/Belgian Audi Club Team WRT) 12.487; 7. Grenier/Siedler (Lamborghini Huracán GT3 Evo/Emil Frey Racing) 13.627; 8. Tunjo/Puhakka (Mercedes AMG GT3/Toksport WRT) 15.079; 9. Owega/Owega (Audi R8 LMS GT3/Belgian Audi Club Team WRT) 34.228; 10. Panciatici/Gounon (Bentley Continental GT3/CMR) 38.030; 11. Perez Companc/Jefferies (Mercedes AMG GT3/Madpanda Motorsport) 39.418; 12. Altoè/Costa (Lamborghini Huracán GT3 Evo/Emil Frey Racing) 40.255; 13. Hui/Fisichella (Ferrari 488 GT3/SKY-Tempesta Racing) 52.224 (Pro-Am winner); 14. Froggatt/Cheever (Ferrari 488 GT3/SKY-Tempesta Racing) 52.711; 15. Machiels/Bertolini (Ferrari 488 GT3/AF Corse) 58.003; 16. Wishofer/Rogalski (Mercedes AMG GT3/Toksport WTR) 1:04.358; 17. Pierburg/Baumann (Mercedes AMG GT3/SPS Automotive Performance) 1:14.039; 18. Panis/Neubauer (Lexus RCF GT3/Tech 1 Racing) 1:14.640; 19. Mowle/Keen (Mercedes AMG GT3/ERC Sport) 1 lap; 20. Pla/Hites (Mercedes AMG GT3/AKKA ASP) 1 lap.

Not classified: Mosca/Drudi (Audi R8 LMS GT3/Attempto Racing); Schöll/Vervisch (Audi R8 LMS/Attempto Racing); Chevalier/Jean (Benltey Continental GT3/CMR).

Fastest lap: Mikaël Grenier (Lamborghini Huracán GT3 Evo/Emil Frey Racing) 1:36.800, in lap 24.

Share Button