Campionato Italiano Turismo TCS
Nuova sfida Mini-Seat nel TCS

Nuova sfida Mini-Seat nel TCS

La sfida tra le Seat Leon Cupra ST e la debuttante Mini Clubman Cooper S., sarà uno degli “ingredienti” più piccanti della sesta tappa stagionale del Campionato Italiano Turismo TCS che si terrà ad Imola questo fine settimana.

Dopo essere state, fino a questo momento, interpreti esclusive della configurazione “racing” per una rassicurante familiare, le giardinette spagnole avranno così una antagonista diretta, appena sfornata dalle officine di Promodrive per Ivan Tramontozzi e con tutti i presupposti per non sfigurare.

Il tema del duello tecnico potrà emergere per la prima volta proprio nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari, dove avrà luogo il primo atto del confronto tra le due familiari. Molto numerosa la “pattuglia” di quella spagnola, l’unica esponente di origine britannica vuole presentarsi subito alla pari con la pattuglia delle concorrenti e sulla carta non mancano i numeri.

“Guardiamo a questa nostra partecipazione come un vero esperimento – così presenta il progetto Stefano Gabellini, responsabile di Promodrive, la factory che ha realizzato la prima Mini Clubman che da Imola sarà destinata alle corse – l’ideale sarebbe stato poter rispettare un programma di test, ma non ci è stato possibile. Abbiamo comunque voluto schierarci perché era importante per noi capire quale potenzialità può avere la vettura. Tanto per essere chiari, la vettura sarà finita di montare solo domani mattina…”.

E continua: “Volevamo provare una strada nuova ci è piaciuta subito l’idea del TCS e del concetto di vettura di serie, ma non aveva senso farlo con la Mini berlina che già è protagonista del monomarca. Ecco il perché della versione wagon Clubman, anche se naturalmente è sicuramente interessante il fatto che il nostro competitor diretto sia lo stesso in versione familiare … Dal punto di vista tecnico siamo partiti dalla Clubman Cooper S ed a seguito della deroga regolamentare concessa, abbiamo potuto riprendere dalla versione JCW cambio e motore nella versione da 231 CV. È stata una scelta indispensabile perché non avremmo potuto usare direttamente questa versione in quanto dotata di sistema di trazione integrale di serie e con cambio automatico. Siamo poi intervenuti secondo le prescrizioni regolamentari ed adottando così anche un differenziale a lamelle. La potenza è di 280 CV, che sono più dei 265 della Mini del Trofeo, ma sono sempre meno delle Leon, che già solo di serie partono da 300 CV. Siamo comunque fiduciosi perché pensiamo di poter sfruttare le doti di handling che la Mini ha dall’origine e che magari potrebbe dare i suoi frutti sula distanza di gara”.

Gabellini conclude: “Sono anche felice di offrire questa opportunità ad Ivan Tramontozzi è un pilota già due volte vincitore del monomarca Mini e perciò profondo conoscitore della vettura”.

L’appuntamento in pista, dunque, è per venerdì con le prove libere alle 9.30 e 13.45 e le prove ufficiali alle 18.55. Sabato sarà la volta di gara 1 alle 18.25, mentre domenica sarà dato il via a gara 2 alle 12.55. Entrambe le gare da 38 minuti + 1 giro saranno in diretta TV su Sportitalia (dgt 60 SKY225) e livestreaming su www.acisport.it.

Share Button