Non categorizzato
Nel nome del… nonno

Nel nome del… nonno

Enzo Fittipaldi la spunta alla fine con uno spunto imperioso. Grazie alle vittorie in Gara 2 e Gara 3 ottenute al Mugello nell’ultimo appuntamento del campionato italiano, il pilota brasiliano ha conquistato il titolo della F.4 italiana.

La certezza del successo finale è arrivata in Gara 3 che si è conclusa in netto anticipo a causa della pioggia battente togliendo ogni speranza e possibilità di rimonta a Leonardo Lorandi che ha dovuto capitolare nel finale dicendo amaramente addio ai sogni di gloria.

Troppo forte la pioggia che ha costretto la direzione gara a far entrare in pista dopo poche tornate dalla partenza dove Fittipaldi (Prema Theodore Racing) era scattato dalla pole position aveva già allungato sul gruppo.

Alle sue spalle Gianluca Petecof, che allo start ha sfiorato il sorpasso al brasiliano, davanti al britannico Olli Caldwell. A seguire Petr Ptacek, che è arrivato fino in quarta posizione, prima che le condizioni della pista costringano la direzione gara a far entrare la safety car per motivi di sicurezza. Le vetture, infatti, iniziavano ad andare in acquaplaning in rettilineo, e la visibilità era ridotta a pochissimi metri. Un peccato per lo spettacolo, ma con le condizioni immutate la safety car ha guidato il gruppo fino alla bandiera rossa.

È festa, dunque, per Fittipaldi, campione 2018 dell’Italian F4 Championship Powered by Abarth. Rammarico per Leonardo Lorandi che non ha potuto esprimere tutta la sua velocità in Gara 3. Anche il pilota italiano avrebbe meritato il titolo dimostrando più volte in questa stagione di essere maturo per l’impresa.

La classifica definitiva dei piloti è stata stilata raccogliendo i migliori 16 punteggi dell’anno, Fittipaldi ha chiuso al primo posto con 297 punti, Lorandi secondo a 288 punti e Caldwell terzo a 259 punti. In extremis un ottimo Gianluca Petecof (186) ha strappato il quarto posto a Petr Ptacek (182), già campione 2018 del trofeo Rookie, che stava rimontando alla grande in Gara 3, ma è stato anche lui fermato in classifica dalla safety car.

Prema Theodore Racing ha centrato anche il titolo a squadre: 667 punti, davanti alla Bhai Tech Racing con 480 punti e alla Jenzer Motorsport con 363.

Il Trofeo Rookie, già deciso a Vallelunga con la vittoria di Petr Ptacek (368), ha visto al secondo posto Gianluca Petecof (318) e terzo Niklas Krutten (181).

Share Button