DTM
Misano: vince Wittmann, 12° Dovi
Photo Credit: ADAC Motorsport

Misano: vince Wittmann, 12° Dovi

Sembrava che la prima delle due gare di Misano dovesse essere un bottino facile per le Audi, che avevano monopolizzato le prime due file dello schieramento. Invece è stata la BMW di Marco Wittmann a beffare la Casa degli anelli. Il terzo appuntamento del DTM si è aperto infatti sotto il segno del pilota tedesco, che dopo i problemi avuti in qualifica, che gli hanno impedito di completare un solo giro, ha preso il via dal fondo dello schieramento. Ma una strategia vincente, che lo ha portato ad effettuare  per primo il pit-stop, ed una safety car intervenuta dopo un paio di giri, ha permesso al pilota del Team RMG di andare a conquistare un successo insperato che per lui è anche il secondo di questa stagione, dopo essersi imposto nella prova d’apertura di Hockenheim.

Dietro di lui ha concluso René Rast, in qualifica autore della pole. Brutta partenza al suo fianco per Jonathan Aberdein, che ha preso anche un paio di colpi scivolando quarto e venendo passato da Loïc Duval e anche Sheldon Van der Lind.

Al secondo giro un problema ha costretto l’altra BMW di Joel Eriksson, che aveva vinto proprio a Misano lo scorso anno, a parcheggiare la propria vettura causando una neutralizzazione. Alla ripartenza in stile Indy, Rast è sfilato ancora primo davanti a Duval. Andrea Dovizioso, al suo debutto nel campionato con la Audi del WRT, intanto è risalito 13º riuscendo a mettersi dietro Pietro Fittipaldi (il brasiliano ha preso all’ultimo momento il posto di Jamie Green, fermato da un’appendicite).

A poco più di mezz’ora dalla fine, sosta difficile per Aberdein, che ha prolungato leggermente il suo periodo di permanenza in pit-lane per un problema all’anteriore destra. Più serio il problema sulla vettura di Philipp Eng, portata dentro il suo garage per rimanerci fino a pochi minuti dalla conclusione.

A ritrovarsi primo è stato così Wittmann, autore di una straordinaria rimonta. A 12 minuti dalla fine Rast si è liberato di Ferdinand von Habsburg per portarsi secondo, ma con un gap di 23” da Wittmann. Von Habsburg si è dovuto arrendere subito dopo anche a Duval.

A pochi giro dalla fine il ritiro di Paul Di Resta. Altra gara difficile per la Aston Martin, la migliore delle quali è stata quella di Daniel Juncadella (13°). Sempre nelle battute conclusive, Rast si è avvicinato a Wittmann, ma senza poterlo impensierire seriamente.

 

Gara 1: 1. Marco Wittmann (BMW) 39 giri, 1:00’42”631; 2. René Rast (Audi) 8”238; 3. Loïc Duval (Audi) 17”686; 4. Bruno Spengler (BMW) 22”853; 5. Nico Müller (Audi) 28”503; 6. Mike Rockenfeller (Audi) 32”467; 7. Philipp Eng (BMW) 44”922; 8. Jonathan Aberdein (Audi) 47”238; 9. Sheldon Van der Linde (BMW) 48”347; 10. Timo Glock (BMW) 48”429. Seguono altri 8 piloti.

Share Button