GT World Challenge Europe
Misano: Audi e Mercedes dettano legge
Photo Credit: SRO Media

Misano: Audi e Mercedes dettano legge

Audi, Mercedes, Audi. Il Gt World Challenge Sprint parte così da Misano. A lasciare il segno sono subito le vetture della casa dei quattro anelli, così come era successo a Imola nell’apertura dell’Endurance, dove si erano imposti Mirko Bortolotti Matthieu Vaxiviere e Kelvin Van der Linde.

In Gara 1 doppietta WRT, con Dries Vanthoor e Charles Weerts primi. Dietro di loro lo stesso Kelvin Van der Linde e il giapponese Ryuichiro Tomita, che hanno dominato la terza gara del weekend. Tra loro ha brillato però la stella (a tre punte) del team Akka ASP, con Lello Marciello straordinario assieme a Timur Boguslavskiy e vincitore della seconda gara.

Due pole per Lexus della Tech1 Racing. Nel primo turno di qualifiche ci ha pensato Thomas Neubauer a mettere tutti in fila, bissando lo stesso risultato nella terza sessione. Ma sia in Gara 1 e in Gara 3 la vettura giapponese su cui il francese si alternava con il suo connazionale Aurelien Panis, non è riuscita a vedere il traguardo. Prima per un problema meccanico e poi per l’incidente provocato dalla Bentley di Nelson Panciatici.

Proprio Panciatici, assieme a Jules Gounon, ha portato in Gara 1 la Continental GT3 della Chab Evolution al terzo posto. Grande prova di Mattia Drudi (nella foto) e Tommaso Mosca, sulla Audi dell’Attempto Racing protagonisti sempre nella prima gara quando hanno concluso sesti. Ma la penalizzazione di 30″ per il contatto avuto da Drudi e che è costato a Ben Hites un probabile piazzamento sul podio, ha fatto in seguito scivolare dietro i due italiani.

Meglio è andata però nella terza gara, con Mosca-Drudi questa volta terzi in quella che è stata una tripletta Audi, con Rougier-Haase secondi al traguardo.

Share Button