Blancpain GT Series
Mastronardi bene in Francia

Mastronardi bene in Francia

Rino Mastronardi conquista gradino più basso del podio nella categoria AM al termine della 1000 km del Paul Ricard. Un risultato decisamente positivo per il pilota italiano che però mastica amaro perché ha raccolto meno di quanto avrebbe sperato e potenzialmente potuto.

L’intervento di ben due safety car nella prima ora di gara, infatti, hanno creato scompiglio nella strategia del team ed alcune noie tecniche accusate dalla verde Ferrari 488 GT 3 nel prosieguo della competizione, hanno privato il driver toscano di quella vittoria che sembrava ampiamente alla portata.

Ad affiancare Mastronardi ed il tedesco Pierre Ehret nella lunga gara francese è il finlandese Rory Penttinen che si dimostra veloce ed affidabile. La pole position di classe è di Mastronardi che viene prescelto quale pilota ad affrontare la convulsa partenza che vede al via quasi sessanta vetture.

Start impeccabile il driver italiano, ma le due safety car iniziali congelano le posizioni e soprattutto i distacchi: la Ferrari 488 di Rinaldi Racing è prima di classe, ma il margine sugli avversari al termine dello stint di Mastronardi non è come avrebbe potuto essere. A subentrare in vettura è Ehret che durante il proprio stint danneggia lo splitter anteriore compromettendo l’aerodinamica della vettura; dopo il turno di guida di Penttinen è di nuovo il tedesco a subentrare alla guida: pit stop anticipato per noie tecniche, cambio di strategia con Mastronardi alla guida, tanto tempo perso ai box… Il risultato è la perdita della leadership di classe…

Il prosieguo della gara vede Mastronardi costretto ad una sosta ai box forzata per la riparazione dei fari anteriori ed il taglio del traguardo di Penttinen in terza posizione di classe.

Rino Mastronardi non nasconde l’amarezza: “Sono deluso da come è andata la gara, abbiamo perso indubbiamente dei punti importanti in ottica campionato nonché una vittoria che era ampiamente alla nostra portata. La 24 Ore di Spa diventa a questo punto di importanza cruciale…”.

Share Button