Varie
Magigas dietro le quinte

Magigas dietro le quinte

Dai primi anni Duemila, quando era già presente nei maggiori campionati tricolori (leggasi per esempio il CIVT), fino ai tempi attuali Magigas S.p.A. non ha mai interrotto una tradizione importante nell’ambito delle maggiori serie nazionali. Dopo essere stato ufficializzato lo scorso febbraio come fornitore unico dei carburanti nei campionati ACI Sport che si svolgono in pista e salita per il biennio 2022 e 2023, l’azienda di Pistoia ha nuovamente raccolto una sfida importante e lo ha fatto come sempre con estrema passione, mettendo a disposizione tutto il proprio specifico know-how in questo settore.

Giunti a metà stagione, è ormai l’ora di fare un bilancio di quest’annata intensa, talvolta difficile a seguito delle circostanze generate dalla situazione mondiale, ma certamente ricca di soddisfazioni. Ne abbiamo parlato con Stefano Stoppioni, responsabile vendite dei carburanti Magigas S.p.A., che ha spiegato le dinamiche di una sfida che prosegue senza sosta.

 

Quale bilancio possiamo fare, riguardo all’impegno di quest’anno di Magigas S.p.A. come fornitore unico del carburante in salita e pista per i campionati ACI Sport?

“Partiamo dal quantitativo del carburante fornito, con numeri sicuramente interessanti. È chiaro che ci troviamo ad affrontare anche delle trasferte molto lunghe e difficili. In tutto questo abbiamo dovuto e stiamo ancora fronteggiando con degli sforzi importanti la problematica relativa al continuo aumento dei prezzi come conseguenza della guerra in Ucraina. Ricordiamoci che la situazione attuale è parecchio penalizzante per chi, come noi, fa questo tipo di lavoro. Nonostante ciò stiamo affrontando il tutto a testa alta”.

Cosa significa, in termini di organizzazione, approcciarsi ad un week-end di gara? Come viene preparato l’impegno in pista o sui percorsi delle salite?

“Già la settimana precedente a quella dell’evento, iniziamo a recepire gli ordini di team e piloti. Ma fino all’ultimo dobbiamo sempre aggiornare i numeri. Un impegno importante, quello di preparare i fusti ed i camion, che va aggiornato costantemente anche con gli elenchi iscritti che ci vengono forniti da ACI Sport, fino ad arrivare a ridosso del week-end di gara”. 

Quali sono le differenze tra l’impegno in pista e quello in salita?

“In pista è tutto più facilmente gestibile, mentre nelle salite il numero degli iscritti e degli ordini tende a variare in maniera più sostanziale, sebbene un’idea dei quantitativi ce la siamo già fatta e sappiamo bene che dobbiamo prevedere per ciascuna vettura circa 30 litri di carburante”.

Quando arrivate normalmente sul luogo della gara?

“Solitamente siamo presenti fin dal giovedì, per essere pronti il venerdì mattina a fornire le erogazioni dovute. Cerchiamo sempre di rendere quanto più agevole il lavoro dei team e per questo ci portiamo avanti almeno di un giorno”.

Quanto tempo si impiega a mettere su la struttura, con l’autocisterna, i fusti e i distributori del carburante?

“Normalmente in un paio d’ore si riesce a fare tutto e ad essere operativi. Chiaro che dobbiamo prestare molta attenzione anche ad altri aspetti, come quello della collocazione dei nostri mezzi in una posizione tale da potere operare sempre in completa sicurezza”.

Quando inizia la distribuzione?

“In pista, se sono previsti i test, anche il giovedì stesso. Altrimenti il venerdì, tirando avanti fino alla domenica. Nelle salite la consegna viene effettuata invece il giorno delle verifiche, che è sempre molto lungo e impegnativo. Il personale rimane comunque presente fino alla domenica, per svolgere tutti i controlli di rito”.

C’è un rapporto di collaborazione reciproca che si crea con i vari team?

“Con tanti ci si conosceva già. Noi siamo un riferimento per loro e con loro in tanti anni abbiamo costruito un bel legame”.

Magigas S.p.A. è stato fornitore già alcuni decenni fa di alcune serie importanti, come il Campionato Italiano Velocità Turismo. Una tradizione che si rinnova?

“Questo è un lavoro che ci piace svolgere. Chiaro che avere alle spalle un’esperienza del genere in campionati importanti ci inorgoglisce, spingendoci però a fare le cose sempre meglio, con grande dedizione”.

Share Button