Lotus Cup Italia
Lotus Cup, finale a tre

Lotus Cup, finale a tre

Weekend decisivo per la Lotus Cup Italia 2018. La lotta per il titolo giunge al capolinea sul Misano World Circuit. La serie tricolore riservata alle GT “made in Hethel” correrà tracciato dedicato a Marco Simoncielli nel fine settimana l’ultimo atto che decreterà il campione in una corsa che si restringe a tre piloti che hanno aritmeticamente ancora la possibilità di aggiudicarsi l’alloro grazie al doppio punteggio in palio e quindi ai 50 punti messi a disposizione.

Il maggior candidato per il successo è il leader della classifica, Francesco Guerra: il bresciano della DieGi Motorsport arriva a Misano con 29 punti di vantaggio sul portacolori della LG Motorsport, Nicolò Liana, vittorioso in Gara 1 a Imola ma sfortunato nella seconda, quando la doppietta è svanita a pochi chilometri dal traguardo.

Staccato, infine, di 39 lunghezze c’è Michael Cordini (BEFeD): il sedicenne lombardo ha pagato caro il doppio zero di Imola ma la matematica non lo condanna e gli concede ancora la speranza di conquistare lo scettro di campione grazie agli ottimi risultati colti nella prima parte dell’anno.

Molta attenzione anche per chi non potrà lottare per il titolo, ma che comunque potrebbe fare l’ago della bilancia. Giacomo Giubergia può dire la sua. L’alfiere della Pellin Racing è ancora alla ricerca del primo podio assoluto stagionale, obiettivo invece già centrato da Matteo Deflorian (DieGi Motorsport), sulla cui classifica pesano i cinque ritiri arrivati prima della sua vittoria di Imola in Gara 2. Assente, invece, Filippo Manassero, ad affiancare Giubergia in casa Pellin Racing ci saranno Mario Minella e Andrea Rayneri, entrambi in evidenza nelle ultime gare e sicuramente in grado di dire la loro nella top 10.

Occhi puntati sul campione uscente della serie, lo svizzero Franco Nespoli che, dopo una prima parte di stagione sotto le aspettative, è tornato a Imola a lottare per la vittoria: il pilota di punta della Cipriani Motorsport cercherà la vittoria in quel di Misano per chiudere in positivo, auspicando anche un buon risultato per la Over 50 che lo vede al momento in terza piazza; al suo fianco, Paolo Ferraresi, a caccia del suo primo podio di classe. Rientra nella serie l’austriaco Jurgen Heidenhofer, al debutto sui 4.226 metri di Misano e che, per l’occasione, si è preparato con una intensa sessione al simulatore; a dividere l’Elise Cup PB-R n.12 con Heidenhofer ci sarà Fabio Radice, al suo terzo evento nel campionato promosso da PB Racing.

Un altro rientro importante è quello di Luca Silva, dopo il debutto di Franciacorta e le prestazioni in crescendo evidenziate a Monza: il simpatico milanese, protagonista quest’anno anche nella Lotus Cup Speed Championship con una Evora 400, condividerà la vettura con “Mark Speakerwas”, quest’ultimo in lotta per l’alloro Over 50. Non mancherà Stefano Zerbi, che proprio qui nel 2017 aveva mostrato una notevole competitività, così come il veterano Vito Utzieri, attuale leader tra gli Over 50, titolo a cui punta anche Giampiero Cristoni con il pilota emiliano staccato di 33 lunghezze dal monegasco.

Share Button