Master Tricolore Prototipi
Liotti vince anche a Imola

Liotti vince anche a Imola

Il sesto round stagionale Master Tricolore Prototipi ha avuto un protagonista: Salvatore Liotti che ad Imola si è confermato in grande forma.

Il pilota di Terracina è riuscito a conquistare il successo assoluto in Gara 2, salendo così sul gradino più alto del podio dopo aver colto il secondo posto in Gara 1. Risultati che confermano la capacità del driver laziale di saper sfruttare nel migliore dei modi le caratteristiche della sua Radical SR3 dalla scuderia Autosport Sorrento. E questo nonostante quello del Santerno non fosse sulla carta uno dei tracciati più favorevoli per le caratteristiche della sua vettura chiamata a dover pagare il gap sui lunghi rettifili rispetto alle cilindrate superiori.

Liotti è stato fin da subito ai vertici della classifica nonostante il deficit in termini di potenza ottenendo la seconda prestazione assoluta alle spalle di Randaccio. L’ex-campione di Formula Promotion ha poi dovuto occupare la quinta posizione sullo schieramento di partenza, a causa della contemporanea presenza in pista dei più potenti prototipi LMP3 del campionato austriaco Sportscar Challenge.

La partenza di Gara 1 ha poi visto Liotti scavalcare nelle primissime fasi il diretto antagonista Randaccio, salvo poi dover cedere a quest’ultimo la posizione alla curva della Tosa, dopo essere stato rallentato da un’altra vettura in difficoltà. La gara è poi proseguita con un tiratissimo duello per la leadership, almeno fino a quando Randaccio non è stato costretto alla resa a causa di un guaio tecnico. A quel punto Liotti si è ritrovato in testa, ma la contemporanea esposizione della bandiera rossa a causa di un pilota finito in testacoda ha determinato l’interruzione della corsa al giro precedente sancendo così il successo di Randaccio ed il secondo posto dello stesso Liotti.

Una situazione di certo poco fortunata. Partito in maniera ottimale, Liotti si è mantenuto anche in questa circostanza a ridosso del diretto rivale. Messo sotto pressione dall’avversario, Randaccio è stato costretto a rallentare vistosamente a due terzi di gara, spianando così la strada a Liotti verso il suo secondo successo stagionale.

“Sono molto contento per come è andata questa tappa di Imola! Essere di nuovo sul gradino più alto del podio, dopo il successo colto a Varano – ha sottolineato Salvatore Liotti – ci riempie di soddisfazione e orgoglio, rendendo il giusto merito al team per l’eccezionale lavoro svolto. Siamo arrivati su questa pista avendo alle spalle una sola giornata di test, la quale è servita soprattutto a me per cercare di imparare le giuste traiettorie visto che non ci avevo mai corso. Ho cercato di tenere sempre sotto pressione Randaccio, e nonostante il gap che eravamo costretti a pagare in rettifilo, devo dire che ci siamo riusciti, mettendo in mostra un ottimo passo gara. Nella prima manche la bandiera rossa ci ha privato della soddisfazione del successo, ma poi un pizzico di fortuna ci ha aiutato nella seconda gara e siamo dunque riusciti a conquistare il gradino più alto. Vorrei dunque ringraziare tutto lo staff del mio team a partire da Crispino Masi, passando poi per Ivan Fefè, Valerio Pernasilici, Andrea Rossetto, Marco Di Santo e tutti coloro che anche da casa mi hanno supportato. Approfitto per dedicare questa vittoria a un amico appena scomparso: Christian, questa è per te”.

Il Master Tricolore Prototipi tornerà in pista per l’ultimo round stagionale sul circuito di Misano Adriatico il 20-21 ottobre.

Share Button