12 Ore di Bathurst
Liberati cerca il podio in Australia

Liberati cerca il podio in Australia

Dopo avere debuttato nella 12 Ore di Bathurst lo scorso anno conquistando un ottimo settimo posto assoluto, Edoardo Liberati ritorna questo weekend sul circuito di Mount Panorama per disputare il primo degli appuntamenti dell’Intercontinental GT Challenge.

Il pilota romano sarà al via della gara australiana nuovamente al volante di una Nissan GT-R NISMO GT3 del team KCMG, completando un equipaggio Pro con lo svizzero Alexandre Imperatori e il brasiliano João Paulo de Oliveira.

Per Liberati, che prenderà parte con la squadra di Hong Kong a tutta la stagione VLN e alla 24 Ore del Nürburgring, quello di Bathurst è il primo impegno 2020.

Nel 2019 è stato un drive through a privarci del podio. Questa volta cercheremo di far meglio – ha commentato Liberati – Arriviamo in Australia più preparati rispetto allo scorso anno. Sarà molto importante fare meno errori possibili ed attuare la strategia più giusta, visto che questo circuito consente di cambiare molti parametri, dalla gestione degli stint al “fuel saving”. Fondamentale rimanere fino all’ultimo a pieni giri, poiché spesso ci si gioca tutto nella conclusiva ora. Poi c’è il fattore safety car, dal momento che le neutralizzazioni in questa gara sono abbastanza frequenti”.

Quella di Mount Panorama è una pista assolutamente unica, probabilmente tra le più difficili ed emozionanti al mondo assieme a Macao e Nordschleife. La Nissan ha dimostrato in passato di essere particolarmente competitiva sul questo tracciato – ha proseguito il romano – A livello fisico sarà molto dura, per via delle elevate temperature. Mi sono preparato tanto e mi ritengo pronto per affrontare al meglio questo impegno”.

Share Button