GT Asia Series
Liberati-Amici quinti e sempre leader

Liberati-Amici quinti e sempre leader

Siamo sempre primi in campionato, nonostante i 37” di penalità da scontare nelle soste abbiamo conquistato un ottimo quinto posto e domani partiremo dalla prima fila… Per il momento va bene così”. Sintetico, ma ottimista Edoardo Liberati.

Il romano, assieme ad Andrea Amici, con il quale divide la Lamborghini Huracán GT3 della FFF Racing Team by ACM, a Shanghai si è ancora una volta confermato grande protagonista nel campionato GT Asia Series, in cui il binomio tutto italiano continua ad occupare la leadership conquistata all’indomani della vittoria ottenuta sul circuito giapponese del Fuji un mese fa.

Il risultato conseguito oggi in Cina, nella prima delle due gare del penultimo appuntamento della stagione, rende senza dubbio merito a entrambi. Avviatosi dalla quarta fila (settimo tempo in qualifica), Liberati nel primo “stint” di guida ha guadagnato una posizione, rientrando ai box per i pit-stop in sesta posizione. Con la penalità da scontare in seguito al successo e al secondo posto messi a segno nel precedente round, Amici è tuttavia ritornato in pista 12., rimontando nelle fasi conclusive fino ad agguantare appunto il quinto piazzamento.

La vittoria ottenuta proprio alla fine dalla coppia Anthony Liu-Davide Rizzo (Ferrari), ha consentito a questi ultimi di risalire primi in classifica, a pari punti con Liberati-Amici che domani scatteranno però davanti, dalla seconda posizione dello schieramento. Inoltre, in Gara 2, sia l’uno che l’altro equipaggio avranno lo stesso tempo di 12” da scontare ai box.

Partiamo avvantaggiati, – ha proseguito Liberati – e sono certo che i nostri compagni Jeroen Mul e Richard Antinucci, sulla seconda Lamborghini, potranno darci questa volta una mano d’aiuto. A compromettere infatti la gara di questi ultimi è stato oggi un contatto in cui è rimasto coinvolto proprio Antinucci, in seguito rallentato anche da una foratura.

L’obiettivo per Liberati ed Amici, in Gara 2 sarà nuovamente quello di mantenere la testa della classifica, per potere giungere al conclusivo appuntamento di Zhejiang, che si disputerà alla fine di ottobre, con un vantaggio da amministrare.

Share Button