Formula 1
Lauda critico in ospedale a Vienna

Lauda critico in ospedale a Vienna

Ore di ansia per Niki Lauda. Il tre volte campione del mondo di Formula 1, due volte iridato con la Ferrari nel 1975 e nel ’77, verserebbe in condizioni critiche all’ospedale di Vienna, dove è stato sottoposto ad un trapianto di polmone.

L’austriaco, che ha 69 anni, l’1 agosto di 42 anni fa scampò al terribile incidente del Nürburgring, di cui ancora oggi porta i segni evidenti. Nel 1997 subì un primo trapianto di un rene (probabilmente per i postumi dello stesso rogo dell’Eifel) donatogli dal fratello Florian. Nel 2005 fu sottoposto ad un altro trapianto, sempre di un rene, questa volta donatogli dalla giovane moglie Birgit Wetzinger, una hostess di una delle sue compagnie aeree sposata in seconde nozze e dalla quale ha avuto due gemelli, Max e Mia. Altri due figli, Lucas e Mathias, li ha avuti dalla prima moglie Marlene Knaus.

Presidente onorario della scuderia Mercedes, è stato appunto il fondatore della Lauda Air, che nel 1991 dovette registrare una gravissima sciagura nei cieli della Tailandia in cui morirono oltre 220 persone.

Una vita travagliata per il “calcolatore” della Formula 1. Nella sua carriera nella massima categoria vanta 171 Gran Premi disputati e 177 presenze. Ha ottenuto 25 vittorie e 24 pole position. Nel 1984 ha vinto il suo ultimo titolo iridato con la McLaren, chiudendo la stagione con mezzo punto in più del suo compagno di squadra Alain Prost, per poi ritirarsi l’anno seguente per la seconda volta e definitivamente.

Ultimamente il “mito” di Niki Lauda è stato riproposto da Ron Howard nel film Rush, che prende spunto dalla rivalità con James Hunt e dalla stagione 1976, risoltasi con la vittoria del Mondiale da parte dell’inglese dopo lo storico ritiro dell’austriaco nel diluvio del Fuji, a distanza di appena due mesi e mezzo dall’incidente del Nürburgring.

Share Button