Racing Games
Lamborghini: Naujoks vince The Real Race
Photo Credit: Lamborghini

Lamborghini: Naujoks vince The Real Race

È Nils Naujoks il vincitore della prima edizione di The Real Race, il campionato di simulazione su piattaforma Assetto Corsa Competizione. Il tedesco ha battuto tutti gli altri 11 finalisti, aggiudicandosi la possibilità di allenarsi al fianco dei piloti Lamborghini Squadra Corse e di pilotare una vera Lamborghini Huracán Super Trofeo a Imola.

Un’esperienza che Naujokis vivrà assieme al secondo classificato, l’italiano Matthias Egger e al terzo, il sudafricano Jordan Sherratt, che gli hanno conteso la vittoria fino all’ultimo giro nella doppia manche virtuale disputata sui circuiti di Mount Panorama e Barcellona.

I migliori tre gamer di questa prima edizione di The Real Race si sono aggiudicati un’esperienza di tre giorni che permetterà loro di scoprire il simulatore usato per lo sviluppo degli ultimi modelli Lamborghini, conoscere i piloti Squadra Corse, ma soprattutto di mettersi al volante di una Lamborghini Huracán Super Trofeo Evo. A Naujoks va anche un modellino in scala della Lamborghini Huracán GT3 Evo in edizione limitata, nei colori della livrea da competizione.

L’evento conclusivo di The Real Race è stato presentato dalla giornalista televisiva Federica Masolin, affiancata da grandi nomi del Motorsport come David Coulthard, Emanuele Pirro (cinque volte vincitore della 24 Ore di Le Mans) e Pecco Bagnaia, pilota MotoGP del team Pramac Racing.

La prima edizione di The Real Race è iniziata lo scorso maggio con cinque eventi di qualifica a cui hanno partecipato oltre 2.500 gamers prevenienti da 106 diversi paesi, totalizzando 1,5 milioni di visualizzazioni sui canali social Lamborghini e il sito web esports.lamborghini.

Katia Bassi, Chief Marketing e Communication Officer di Automobili Lamborghini, ha commentato: “Abbiamo mosso i primi passi nel mondo degli eSports e siamo davvero entusiasti del successo riscosso. Il lockdown ci ha messo di fronte a molteplici sfide e opportunità: l’essere stati in grado di dare vita a un campionato che ha avuto risonanza nell’intera comunità digitale ci riempie di orgoglio. La nostra ambizione era quella di creare una nuova piattaforma per gli appassionati del nostro brand, del motorsport e della guida simulata, in cui potessero mettersi alla prova, tanto nel mondo virtuale quanto in quello reale e dare vita a una competizione che stabilisse un legame con la community degli eSport. The Real Race scrive un nuovo capitolo della nostra storia, diverso e innovativo, proprio come le nostre supersportive.”

Share Button