Lamborghini Super Trofeo Middle East
La prima a Agostini e Breukers

La prima a Agostini e Breukers

Riccardo Agostini e Rik Breukers hanno inaugurato la stagione del Lamborghini Super Trofeo, centrando ad Abu Dhabi il successo nella prima gara dell’appuntamento d’apertura della serie Middle East. Il binomio del team GDL Racing formato dal pilota italiano, nel 2017 campione nordamericano e vincitore della Finale Mondiale, e dal giovane olandese (reduce dal successo nella classe GTD nella 24 Ore di Daytona dello scorso fine settimana con la Lamborghini Huracán GT3 del team Grasser, oltre che campione in carica della stessa serie degli Emirati Arabi Uniti), è riuscito ad imporsi dopo avere occupato nelle fasi iniziali il terzo posto.

È stato proprio Agostini, terzo anche in qualifica, a guidare nella prima parte, accodandosi al compagno di squadra Christopher Zöchling e al poleman Axcil Jefferies (Konrad Motorsport). Il terzetto ha preso subito, sino all’apertura della finestra per il pit stop. Dopo le soste, le carte hanno iniziato a rimescolarsi. La tedesca Carrie Schreiner, che ha preso il posto di Jefferies, ha continuato a condurre in testa seguita Breukers. La vettura di Zöchilng, passata nelle mani dell’iraniano Meisam Taheri, ha invece dovuto scontare un drive through per aver oltrepassato la linea bianca in uscita dei box e ha perso delle posizioni.

In questo contesto è risalita bene la Huracán del team FFF Racing divisa da Aidan Read e Jack Bartholomew, portatasi seconda alle spalle di Breukers. Quest’ultimo a 15 minuti dalla fine ha però sorpassato la vettura di testa, portandosi al comando e rimanendoci fino all’arrivo. Per la Schreiner è invece arrivato il secondo posto assoluto ed il primo della classe PRO-AM, mentre Bartholomew ha perso il podio a favore della coppia della Leipert Motorsport formata da John-Louis Jasper e Oliver Webb.

Nella PRO-AM, da segnalare il terzo posto dell’equipaggio del team Antonelli Motorsport, formato da Glauco Solieri e dal 17enne Giacomo Altoè, entrambi al loro esordio nel campionato.

In classe AM ha svettato l’americano Taylor Proto, con un’altra vettura del tram FFF Racing, al debutto nella serie Middle East ma autore di ottimi tempi sul giro che gli hanno consentito di primeggiare nella categoria e di ottenere un eccellente quinto posto assoluto. Nella Lamborghini Cup, a vincere è stata un’altra vettura del team FFF Racing, quella di Mark Proto (padre di Taylor) e Conrad Grunewald.

Share Button