Carrera Cup Italia
Kujala difende il suo primato a Imola
Photo Credit: Porsche

Kujala difende il suo primato a Imola

Sarà il circuito di Imola ad ospitare il terzo appuntamento della Porsche Carrera Cup Italia, che entra nel vivo della stagione con uno schieramento di 23 vetture ed un respiro sempre più internazionale. Alla vigilia della tappa del Santerno, i distacchi in campionato sono ultra ravvicinati e tutto è ancora in gioco sia per la classifica generale che per quanto riguarda Michelin Cup e Silver. Punti importanti saranno dunque quelli che assegneranno le due consuete gare da 28 minuti più un giro in programma sabato (alle 17.10 con leggera differita tv su Sky Sport Arena, al canale 204 di Sky) e domenica alle 13.05, in diretta in chiaro su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) e sul satellite ancora su Sky Sport Arena.

Sui saliscendi del tracciato emiliano occhi puntati sul team Bonaldi Motorsport-Centro Porsche Bergamo e Patrick Kujala, nuovo leader assoluto. Selezionato da Porsche Italia con altri nove piloti under 24 per lo Scholarship Programme, il finlandese vanta già esperienze e titoli di rilievo fra GT e monoposto e al proprio esordio nel monomarca di Porsche Italia ha già vinto quest’anno due gare, a Monza e Misano. Racchiusi in appena tre punti, nelle vesti inseguitori ci sono altri due giovani. Diego Bertonelli, 21enne toscano, vincitore della gara d’esordio e capace di salire altre due volte sul podio al volante della 911 GT3 Cup del Team Q8 Hi Perform è uno di questi. Assieme a lui, il talento californiano Jaden Conwright, 20enne portacolori del team Dinamic Motorsport-Centro Porsche Bologna, alla sua prima stagione nel monomarca tricolore e finora l’unico ad essere salito sul podio in tutte le quattro gare disputate. Reduce dal successo ottenuto in Gara 2 a Misano, alle spalle del trio di vertice c’è Simone Iaquinta, pronto a sferrare l’attacco sulla vettura schierata dal team Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche di Milano. Da attenzionare anche Tommaso Mosca, che arriva a Imola (dove lo scorso anno vinse all’esordio assoluto) per confermarsi sul podio dopo il primo stagionale colto in gara 1 a Misano con la Ombra Racing-Centro Porsche Padova.

Scorrendo la classifica, a ridosso della top 5 si sono l’esperto pilota veneto Giovanni Berton ed il 20enne rookie italo-svizzero Stefano Monaco, che insieme al 22enne driver romano Francesco Massimo De Luca compongono lo schieramento di AB Racing-Centri Porsche di Roma. Obiettivo simile per l’austriaco Moritz Sager, che con i suoi 17 anni è il pilota più giovane della Carrera Cup Italia 2019 e che si avvarrà ancora dell’esperienza del team Dinamic Motorsport (con l’appoggio dei Centri Porsche di Brescia). Non starà certamente a guardare Enrico Fulgenzi. Il marchigiano, campione 2013, non è ancora riuscito a concretizzare in gara le ottime prestazioni offerte in prova (vedi la pole position di Monza) e sul Santerno cercherà un definitivo riscatto al volante della 911 GT3 Cup di Tsunami RT-Centro Porsche Latina.

Con ambizioni di crescita anche il siciliano Davide Di Benedetto (Centro Porsche Catania), seconda “punta” del team Ombra Racing, il 25enne colombiano Andrés Mendez (Dinamic Motorsport) e tre giovani rookie come il parmense Lodovico Laurini, classe 1997 e già a punti all’esordio a Monza con i colori di Dinamic Motorsport-Centro Porsche Firenze, il 21enne svizzero Mickael Grosso, dopo i primi punti marcati nel suo caso a Misano per Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche di Milano, e il serbo classe 1996 Jovan Lazarevic, che invece, pur sfiorandola, non è ancora riuscito a conquistare una top 10 per il team new-entry Duell Race.

Situazione del tutto in bilico, con tre piloti in appena tre punti, anche nella Michelin Cup. Dividendosi le vittorie a Misano, Marco Cassarà (Ombra Racing-Centro Porsche Torino) ed il due volte campione Alex De Giacomi (Tsunami RT-Centro Porsche Padova) hanno fermato il tentativo di fuga del campione in carica e capoclassifica Bashar Mardini. Il gentleman driver canadese della GDL Racing-Centro Porsche Verona ha messo a segno una doppietta nel round inaugurale a Monza, ma dopo essere incappato nel primo ritiro a Misano ora riparte da Imola a difesa della leadership, sia dagli immediati inseguitori quanto dai sicuri attacchi di Luca Pastorelli, chiamato alla rimonta per Dinamic Motorsport-Centro Porsche Modena. Debutto inoltre per l’australiano Paul Tresidder, che schierandosi sulla seconda 911 GT3 Cup di GDL Racing porterà a 13 il numero di nazioni rappresentate nel 2019 della Carrera Cup Italia.

Tutti presenti anche i primi tre pretendenti alla Silver Cup, Niccolò Mercatali, Federico Reggiani e Marco Galassi. Da capoclassifica, Mercatali si ripresenta sulle sponde del Santerno con la 991 GT3 Cup di prima generazione del Team Malucelli-Centro Porsche Mantova, sulla quale per l’occasione si alternerà con Nicola Pastorelli, fratello di Luca, cha ha iniziato da Misano con il podio messo a segno in Gara 1. Reggiani proverà invece l’attacco al vertice in entrambe le gare con il team Ghinzani Arco Motorsport-Centri Porsche di Milano, mentre Galassi sarà con il Team Malucelli insieme al rientrante Sergio Negroni, pilota bolognese che si riaffaccia nel monomarca di Porsche Italia dopo le gare disputate alcune stagioni fa.

Il programma completo della Porsche Carrera Cup Italia a Imola si aprirà con le prove libere venerdì 21 giugno dalle ore 16.20 alle 17.20. Sabato si entrerà nel vivo con le qualifiche, che si disputeranno dalle ore 10.10 alle 10.40 (PQ1) e dalle ore 10.45 alle 10.55, quando i migliori dieci del precedente turno si contenderanno nella PQ2 la pole position di Gara 1, che scatterà a sua volta nel pomeriggio alle ore 17.10 (differita tv alle 18.15 su Sky Sport Arena). Gara 2 è attesa domenica con partenza alle 13.05 e diretta tv su Cielo. Le gare saranno trasmesse anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it. Subito prima della messa in onda delle due gare in tv, Sky Sport Arena sabato alle 18.00 e Cielo domenica alle 12.15 trasmettono la terza puntata del talent show “RACE! Il prossimo pilota”, condotto da Alessandro Borghese con la partecipazione di Matteo Bobbi e Federica Masolin. In palio per il vincitore la partecipazione all’edizione 2020 della Carrera Cup Italia al volante della 911 GT3 Cup schierata da Q8 Hi Perform, come successore del testimonial 2019 Diego Bertonelli.

A Imola spazio infine ai 10 sim racer della categoria “Pro” che sabato affrontano il secondo round della Porsche Esports Carrera Cup Italia (http://esport.carreracupitalia.it). Attesi duelli ravvicinati sui simulatori messi a disposizione da Porsche Italia nella propria hospitality, dove saranno presenti anche i due vincitori delle gare della prova inaugurale disputata a Misano, David Tonizza e Pierluca Amato, che è al comando della classifica. Il primo monomarca virtuale parallelo a quello reale nato dalla sinergia tra Porsche Italia e Ak Informatica mette in palio l’opportunità di disputare una gara del monomarca in pista su una Porsche 911 GT3 Cup.

Le classifiche
Assoluta: 1. Kujala 53; 2. Bertonelli 52; 3. Conwright 50; 4. Iaquinta 38; 5. Mosca 30.
Michelin Cup: 1. Mardini 30; 2. Cassarà 29; 3. De Giacomi 27; 4. Pastorelli 12; 5. Mercatali 11.
Silver Cup: 1. Mercatali 22; 2. Reggiani 19; 3. Galassi 14 ; 4. La Marca e Monforte 8.
Team: 1. Bonaldi Motorsport 51; 2. Dinamic Motorsport 36; 3. Ombra Racing 29; 4. AB Racing 25; 5. Ghinzani Arco Motorsport 16.
Esports: 1. Amato 31; 2. Santori 22; 3. Tonizza 21; 4. De Salvo 20; Laurito 18.

Share Button