smart e-cup
“Kimi” Arduini vince tra le smart sul ghiaccio

“Kimi” Arduini vince tra le smart sul ghiaccio

Leonardo Arduini entra di diritto nella storia della smart e-cup e dell’Ice Challenge come primo pilota a vincere una gara su neve con una vettura full electric nel Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio. Il giovanissimo milanese, appena 16 anni, ha ottenuto la miglior prestazione in tutte le manche in programma, precedendo l’esperto Massimo Arduini e la star di YouTube Jakidale. Promossa a pieni voti, la smart e-cup si prepara a lanciare uno speciale trofeo neve&ghiaccio nella prossima stagione 2022-2023.

Per Leonardo Arduini si è trattato del debutto perfetto sulle nevi di Pragelato, dove è stato abile a trovare subito il limite e il feeling con la sua smart e-cup, risultando imprendibile per tutti sin dalla prima sessione di prove libere. “Sono felicissimo, davvero non me l’aspettavo. Sono arrivato qui, alla mia prima gara su ghiaccio, con l’idea di dover imparare tutto e procedere step by step.” ha commentato il più piccolo degli Arduini da corsa. “Invece mi sono trovato bene fin da subito, ho migliorato i tempi sessione dopo sessione e sono riuscito a portare a casa la vittoria in tutte e tre le manche. Sono contentissimo. Devo ancora imparare tanto su questo fondo, ma essere stato il più veloce a interpretare le smart e-cup sul ghiaccio è stata una gran bella soffisfazione.” ha concluso Leonardo, uno dei piloti più giovane al via del Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.

Posizione d’onore per Massimo Arduini, al via nella triplice veste di Team Owner, pilota e coach. Per il funambolico pentacampione italiano la soddisfazione è immensa: “Poche volte sono stati così soddisfatto in vita mia. Ringrazio l’Ice Challenge per lo splendido benvenuto nella loro famiglia e, davvero, noi tutti della smart e-cup speriamo di tornare al più presto ad elettrizzare i traversi. Sono decisamente orgoglioso di ciò che abbiamo mostrato in pista. Dai tempi sul giro, in linea con le divisioni meno estreme, a ciò che Leonardo e Jakidale hanno dimostrato in gara. Bravi, veloci e concreti entrambi nonostante la diversissima estrazione sportiva e la poca esperienza.

La smart e-cup ha infatti portato in pista tre piloti completamente agli antipodi: se Massimo Arduini vanta alle spalle oltre 30 anni di carriera di competizioni in pista e nei rally, il giovane Leonardo ha debuttato nel motorsport solo lo scorso anno e ha alle spalle appena due apparizioni nella smart e-cup. Quella di Pragelato è stata la terza gara in carriera per il più piccolo degli Arduini, che sogna in grande. Stesso…currriculum per Jakidale, youtuber di professione con una grande passione per le auto ma a totale digiuno di esperienza sportiva, tolte le due gare di Imola e Vallelunga dello scorso anno. “Tre piloti completamente diversi per esperienza, età e background. A testimonianza di quanto la smart e-cup permetta a chiunque di correre e divertirsi. Sono convinto che torneremo presto nell’Ice Challenge con tanti amci delle competizioni 100% elettriche.” ha concluso Arduini.

Terza piazza per Jakidale, catapultato nel mondo delle competizioni proprio dalla smart e-cup e alla sua primissima presa di contatto con il ghiaccio. “E’ incredibile! Fantastico! Ho guidato per la prima volta in vita mia sul ghiaccio la sera prima della gara, quando Massimo ci ha portato a fare alcuni giri con i kart per farci prendere un po’ dimestichezza con questa tipologia di guida. Un consiglio e un aiuto preziosissimo!” ha commentato Jakidale, solido e concreto in ogni sessione. “Non ho fatto danni e ho chiuso tutte le manches, obiettivo raggiunto! E che gusto guidare di traverso…

Con la partecipazione all’Ice Challenge, la smart e-cup dimostra ancora una volta la sua grande poliedricità: dopo aver riscosso un incredibile successo in pista, aver regelato spettacolo nelle speciali sarde del Mondiale Rally ed aver impressionato nelle corse in salita, arriva ora un convincente debutto nel Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.

Share Button