Lamborghini Super Trofeo Europa
Kangas-Nemoto a Spa, paura per Guzman
Photo Credit: Eros Maggi

Kangas-Nemoto a Spa, paura per Guzman

Un incidente spettacolare ha chiuso in anticipo a Spa la seconda delle due gare del weekend del Lamborghini Super Trofeo Europa, assegnando la prima vittoria della stagione all’equipaggio Yuki Nemoto-Olli Kangas, che hanno preceduto i compagni di squadra del team VS Racing, Karol Basz e Andrzej Lewandowski, ormai matematicamente campioni Pro-Am.

Terzo posto assoluto e vittoria della Pro di Dean Stoneman. L’inglese del team Bonaldi Motorsport ha così recuperato qualche punto in campionato, portandosi a quattro lunghezze da Kevin Gilardoni, ieri con l’Oregon Team autore del suo terzo successo di fila e senza colpe protagonista del crash che a 15 minuti dalla fine ha reso necessaria l’esposizione della bandiera rossa.

Un incidente spettacolare, avvenuto in pieno rettilineo nel tratto che dalla curva de la Source scende verso l’Eau Rouge, avvenuto dopo una lunga safety car causata dalla precedente uscita di pista di Emir Keserovic nella curva dopo il lungo dritto del Kemmel. Un incidente che ha visto Gilardoni stretto tra le due vetture di Raul Guzman e Jonathan Cecotto, che dopo il contatto sono partite verso il guard-rail. Impressionante il botto di Guzman, che dopo avere impattato sulle protezioni è rimbalzato in pista capovolto. Il messicano del team Target Racing non ha mai perso coscienza ed è stato immediatamente trasportato al centro medico con una sospetta frattura ad una gamba.

A questo punto la gara è stata interrotta definitivamente, prendendo in considerazione la classifica del giro precedente, anche se poi Cecotto è stato escluso dalla classifica, mentre a Guzman sono stati dati dieci secondi di penalità.

Al via, con la pista quasi completamente asciutta e una temperatura di 11°, le 19 Huracán Super Trofeo Evo si allineano per lo start lanciato. Il primo colpo di scena nel giro di ricognizione, con Alberto Di Folco fermo lungo la pista per la rottura del semiasse. Il romano è costretto a lasciare vuota la sua posizione sulla secondea fila dello schieramento. Basz invece si porta in testa senza alcun problema, seguito a una certa distanza da Max Weering. Patrick Liddy supera Stoneman e si porta terzo, ma nel giro seguente viene nuovamente sfilato da Stoneman. Gilardoni supera Miloš Pavlović, guadagna il sesto posto e si porta all’inseguimento di Liddy. Elias Niskanen retrocede di diverse posizioni dopo un contatto con lo stesso Pavlović. Al sesto giro Gilardoni supera Liddy portandosi quinto. Poco dopo Liddy finisce lungo alla Bus Stop consentendo a Pavlović di passarlo. Stoneman nel mentre scavalca Weering e si porta secondo.

Brivido a mezzora dal termine per Keserovic, che vola fuori chiamando in causa la safety car. Si apre la finestra dei pit-stop e tutti ne approfittano per fiondarsi ai box. A trarne maggiormente vantaggio è Nemoto, che sale al volante al comando prendendo il posto di Kangas. Bandiera nera con il cerchio arancione per Yury Wagner, primo della classe Am, a causa dell’ala posteriore danneggiata.

Poi l’incidente tra Guzman, Cecotto e Gilardoni. Quest’ultimo viene classificato quarto di classe. Davanti a lui Weering e Sebastian Balthasar-Watt.

Nella Lamborghini Cup dominio di Matthias Hoffsümmer-Ray Calvin, primi anche in Gara 1 con Konrad Motorsport, e titolo in anticipo per Hans Fabri (Imperiale Racing). Yury Wagner e Fidel Leib chiudono primi nella classe Am con la Leipert Motorsport.

 

Lamborghini Super Trofeo Europa. Spa-Francorchamps, 24 ottobre 2020

Gara 2

  1. Olli Kangas/Yuki Nemoto (VS Racing) 34:38.542, 12 giri Pro-Am
  2. Karol Basz/Andrzej Lewandowski (VS Racing) 1.645
  3. Dean Stoneman (Bonaldi Motorsport) 1.787 Pro
  4. Max Weering (Johan Kraan Motorsport) 2.472
  5. Sebastian Balthasar/Noah Watt (Leipert Motorsport) 2.651
  6. Kevin Gilardoni (Oregon Team) 3.349
  7. Jonathan Judek/Guillem Puyeu Beya (Leipert Motorsport) 6.091
  8. Vincent Schwartz (Konrad Motorsport) 6.175
  9. Matthias Hoffsümmer/Ray Calvin (Konrad Motorsport) 9.694 Lamborghini Cup
  10. Mikko Eskelinen/Elias Niskanen (Leipert Motorsport) 10.173
  11. Raul Guzman/Miloš Pavlović (Target Racing) 13.136
  12. Yury Wagner/Fidel Leib (Leipert Motorsport) 15.542 Am
  13. Marc Rostan/Giuseppe Fascicolo (Boutsen Ginion) 3:24.482
  14. Hans Fabri (Imperiale Racing) 1 giro
  15. Massimo Mantovani/Dilantha Malagamuwa (Target Racing) 1 giro
  16. Kurt Wagner/Libor Dvoracek (Micanek Motorsport) 2 giri

Non classificato: Martin Lechman/Emir Keserovic (Konrad Motorsport)

Squalificato: Patrick Liddy/Jonathan Cecotto (Target Racing)

Non partito: Alberto Di Folco/Kevin Rossel (Target Racing)

Giro più veloce: Karol Basz (VS Racing) 2:21.245, 6° giro

Share Button