TCR Europe
Julien Briche’ firma gara 1 a Monza
Photo Credit: TCR Europe

Julien Briche’ firma gara 1 a Monza

di Emanuele Fasano.

Una gara ricca di colpi di scena e di spettacolo quella proposta dal TCR Europe, che questo fine settimana è sbarcato nel bel paese per disputare il terzo appuntamento stagionale a Monza. Ad avere la meglio nella prima gara del weekend è stato Julien Briché, che al volante di una Peugeot 308 TCR è riuscito a staccare il gruppo inseguitore assieme a Daniel Llyod, che su una Honda Civic Type R FK7 TCR ha terminato la corsa sul piazzamento d’onore indisturbato.

Alle loro spalle una vera e propria battaglia ha animato la corsa del sabato, a partire dallo scattare del semaforo, quando il poleman Medhi Bennani (Comtoyou Racing) è stato filato subito da Llyod che ha preso il comando della gara. Poco dopo Benanni è rimasto coinvolto in un contatto con la Peugeot di Jimmy Clairet alla Lesmo 1, che ha costretto entrambi al ritiro a seguito del danneggiamento di entrambe le vetture.

Nel frattempo Briché si è portato alle spalle del battistrada, riuscendo a sorpassarlo in occasione della seconda tornata. Il portacolori della Brutal Fish Racing Team ha provato a tenere il passo del francese, ma alla fine si è accontentato della medaglia d’argento che tradotta in termini di classifica equivale a punti importanti in ottica campionato, di cui detiene la leadership. Una serie di incidenti e di ritiri ha animato la corsa al terzo posto, che alla fine è andato a Nicolas Baert (Comtoyou Racing) reduce da una bella vittoria nel precedente round di Zolder. Ma uno dei protagonisti assoluti della prima manche brianzola è stato Felice Jelmini, che dopo essere scattato dalla dodicesima posizione è riuscito a terminare la sua prima gara nella serie europea con un ottimo quarto piazzamento, oltre ad essere stato il più veloce dei piloti Hyundai. Il gallaratese portacolori della PMA Motorsport, ha tenuto un passo perfetto e senza commettere errori è riuscito a scampare ad alcuni incidenti fino ad arrivare ad un sorpasso da manuale ai danni di John Filippi (Target Competition) alla Prima Variante proprio in occasione dell’ultima tornata, con il pilota francese costretto ad accontentarsi del quinto posto.

Bene anche Sami Taoufik (Comtoyou Racing), attardato nelle qualifiche da alcuni problemi tecnici riscontrati sulla sua Audi RS 3 LMS, con la quale dalle retrovie è riuscito ad attestarsi sesto. Daniel Nagy (BRC Racing Team) ha chiuso questo secondo gruppo con la settima posizione, mentre sono entrate nella top 10 anche le “lady” Jessica Bäckman (Target Competition) e Michelle Halder (Profi Car Team Halder).

Share Button