Coppa Italia
Il punto della Coppa Italia Turismo
Photo Credit: Actualfoto

Il punto della Coppa Italia Turismo

L’autodromo di Imola ha ospitato il secondo appuntamento della Coppa Italia Turismo. A conquistare le due vittorie assolute sono stati Federico Borrett, con la sua BMW M3 E36,e Mauro Guastamacchia, al volante della Hyundai i30 TCR dell’Aggressive Team Italia. Ma non sono mancati anche altri protagonisti. Come il 16enne Marco Butti, che in Gara 1 con un’altra Hyundai della Next Motorsport ha ottenuto il successo nella classe riservata alle TCR Sequenziali ed ha concluso secondo assoluto. Incontenibile anche Carlotta Fedeli, sempre nella prima gara del weekend terza assoluta con la Audi RS3 LMS di RC Motorsport e per la seconda volta prima nella classe DSG in cui ha allungato in campionato guidando la classifica con due punti nei confronti di Alberto Rodio.

In Gara 1 è stato proprio Borrett a scattare dalla pole andandosi a prendere una meritata vittoria. Ma alle sue spalle Butti ha chiuso con un distacco di appena sette decimi dopo avere compiuto una bella rimonta dalla quarta posizione iniziale. La Fedeli, che si avviava settima, nelle fasi finali è riuscita a togliere il terzo posto ad Alessio Aiello, quarto con la Honda Civic del team MM Motorsport. Quinto il giovanissimo Steven Giacon, sull’altra Audi del Team Tecnodom e solo ottavo Rodio, giunto alle spalle di Guastamacchia e della Audi schierata da BF Motorsport conSandro Pelatti. Nella seconda divisione il vincitore è stato Alberto Cioffi, con una Mini Challenge Pro della AC Racing. Tra le BMW 318 E46 tripletta della Speed Motor con Michele Materni davanti a Rolando BordacchiniAlessio Mencuccetti.

In Gara 2 Guastamacchia si è imposto su Aiello. Terzo Andrea Argenti, sulla Opel Astra TCR della SI Motorsport in rimonta dall’ultima fila dopo il ritiro di sabato pomeriggio in Gara 1. Quarto e quinto posto per Giacon (vincitore tra le DSG) e Rodio, mentre la Fedeli questa volta ha concluso sesta pur confermandosi al comando tra le DSG. Un problema ha invece fermato Butti, mentre Borrett è stato messo fuori dai giochi da una foratura. Tra i ritirati anche Pelatti, finito nella ghiaia a 11 minuti dal termine causando l’intervento della safety car. Ancora protagonista Cioffi nella seconda divisione, in cui si è imposto con un margine di cinque secondi su Gennaro Manolio, al volante della Mini Challenge 1.6 della Greta Racing. Terzo posto per Giuseppe Cartia, che è riuscito a rimontare dopo un testacoda iniziale con l’altra Mini Challenge Pro della Scuderia Angelo Caffi. Tra le BMW 318 E46 ancora una vittoria di Materni davanti a Bordacchini e Mencuccetti.

Al termine delle due gare di Imola, Guastamacchia è ancora al comando nella classifica della prima divisione con 31 punti, seguito da Borrett a quota 25 e da Giulio Valentini, Fedeli e Alberto De Ambroggi tutti con 15 punti. Il pilota dell’Aggressive Team Italia è al comando anche nella classifica del TCR Sequenziale con 18 lunghezze di vantaggio su Aiello. Nella DSG, la Fedeli guida davanti a Rodio e Giacon. Nella seconda divisione in testa c’è Niccolò Versari con 28 punti davanti a Cartia e Cioffi, entrambi a 26 punti. Nella BMW Racing Cup, Materni (40 punti) prende il largo su Rolando Bordacchini (29).

Share Button