DTM
Il DTM fa tappa al Lausitzring

Il DTM fa tappa al Lausitzring

A due settimane dalla trasferta di Brands Hatch, il DTM si appresta ad approdare questo fine settimana (23/25 agosto) sul tracciato del Lausitzring, che ospita il settimo e terzultimo doppio appuntamento della stagione. Sul circuito tedesco prende di fatto il via la volata finale di questo 2019, che si concluderà con i due round del Nürburgring e di Hockenheim. In Germania si festeggerà domenica anche un traguardo importante: quello delle 500 gare disputate nei 35 anni della serie, inaugurata l’11 marzo del 1984 a Zolder con la vittoria della BMW di Harald Grohs.

A presentarsi ancora una volta nelle vesti di leader ci sarà René Rast. Il tedesco dell’Audi Sport Team Rosberg, in Inghilterrà ha messo a segno la sua quarta vittoria, completando un weekend quasi perfetto che lo ha visto conquistare anche la pole di Gara 2 ed un secondo posto. Tradotto in numeri significa ben 37 punti di vantaggio nei confronti del compagno di colori Nico Müller. Lo svizzero, in forze all’Abt Sportsline, ha ottenuto un solo successo a Misano, ma detiene un primato importante: quello di essere stato fino ad ora l’unico ad aver preso punti in tutte le gare, con ben otto podi al suo attivo. Quattro vittorie anche per Marco Wittmann (l’ultima conquistata nella prima gara di Brands Hatch), alfiere della BMW con il Team RMG, che insegue a 59 lunghezze dallo stesso Rast. 

Con sei gare che mancano ancora all’appello, la matematica esclude ben pochi dalla corsa al titolo. In “lista” con un’altra BMW, quella del Team RMR, c’è Philipp Eng. L’austriaco ha ottenuto il maggior numero di giri più veloci (quattro in totale) e si è anche imposto a Zolder, andando ad occupare il quarto posto in campionato a soli 18 punti da Wittmann. Dietro di lui, sempre con un successo, c’è Mike Rockenfeller (Audi Sport Team Phoenix). Nell’ordine seguono Robin Frijns e Loïc Duval, entrambi con altre due Audi protagonisti di un weekend positivo in terra d’oltremanica. La stessa cosa non si può invece dire di Bruno Spengler (BMW Team RMG); il canadese, che è tornato al successo dopo due anni di digiuno sulla pista del Norisring, è reduce da quattro “zero” consecutivi. 

Non crederci sarebbe un peccato. Lo sanno bene gli uomini della R-Motorsport, che in Inghilterra, nella tappa di casa, sono andati vicino a festeggiare il primo podio Aston Martin. Quel podio che poteva essere alla portata di Paul Di Resta, autore di una strabiliante qualifica che lo ha visto concludere la prima sessione con il quarto tempo, salvo poi incorrere in una penalità per partenza anticipata. Ma a fare bene a Brands Hatch è stato anche Daniel Juncadella, che ha messo a segno nell’ordine un decimo ed un ottavo posto, mentre Jake Dennis (settimo nella Q1) ha poi centrato un nono piazzamento in Gara 2.

Sabato la prima sessione di qualifica prenderà il via alle 10.35, con lo “start” di Gara 1 in programma alle 13.30. Stessi orari domenica per il secondo turno di qualifica e Gara 2. Sia la prima che la seconda gara verranno inoltre trasmesse su DAZN.

Share Button