ATCC
I leader di campionato Bodega-Ferri costretti a saltare Monza

I leader di campionato Bodega-Ferri costretti a saltare Monza

Leader di campionato grazie a 3 vittorie e 6 podi in 11 gare, Giuseppe Bodega e Fulvio Ferri sono costretti a saltare l’ultimo round dell’ATCC in programma questo fine settimana a Monza. I postumi dell’incidente di Varano, costato a Bodega la frattura di alcune costole, non permettono al forte gentleman driver lombardo di scendere in pista in sicurezza per conquistare il meritato titolo tricolore.

Con un recupero in tempi record, Bodega aveva azzerato i tempi di guarigione tanto da essere in pista già a Magione, un mese dopo il violento crash. I postumi dell’incidente si sono però ripresentati nei giorni immediatamente successivi la tappa perugina e, dopo ulteriori visite mediche e sotto consiglio dello staff medico, Bodega è stato costretto ad un immediato stop per evitare ulteriori ripercussioni. “Non scendere in pista a Monza fa quasi più male dell’incidente. Esser costretti a saltare l’ultima gara di campionato, quando sei in testa alla classifica, per di più con un margine rassicurante, ti lascia davvero senza parole. Fermarsi ad un passo dal titolo è qualcosa a cui non avrei mai pensato.” ha commentato Bodega, che abdica da leader della classifica in coppia con il compagno di squdra Ferri. “Purtroppo però non riesco a guidare come vorrei, non sarebbe sicuro per me e per gli altri. Le ho provate tutte, ho stretto i denti, fatto miracoli ma ad un certo punto ti rendi conto che non è possibile andare oltre. E devi accettare il fatto di doverti fermare. Anche perchè rischierei di aggravare la situazione e compromettere anche la prossima stagione. In bocca al lupo a chi scenderà in pista!”

“Ci abbiamo pensato a lungo e poi abbiamo deciso nel pieno spirito di questa squadra: si avanza insieme, si indietreggia insieme e soprattutto non si lascia indietro nessuno! Correre senza Giuseppe non sarebbe stato giusto, abbiamo iniziato e condiviso insieme tutte le emozioni di questa stagione ed è giusto fermarci insieme. Ci riproveremo il prossimo anno, di nuovo fianco a fianco”. ha commentato Fulvio Ferri, che dopo aver saputo dell’impossibilità di correre di Bodega, ha scelto di non prendere punti senza il compagno di squadra. “Per un pilota è sempre difficile scegliere consapevolmente di non lottare per un titolo che può vincere, ma non mi sentirei a mio agio senza Giuseppe. Come in una vera coppia, le cose di fanno sempre in due.”

“Sono orgoglioso della mia squadra, di cosa abbiamo conquistato fino ad oggi e di come hanno tutti reagito di fronte ad un problema. Abbiamo lottato e fatto di tutto per permettere a Giuseppe di tornare in pista quanto prima, dal punto di vista medico, sportivo, tecnico e logistico, ma, una volta capito che non era possibile andare oltre, siamo rimasti più forti e uniti che mai in questa difficile scelta.” sono state le parole di Massimo Arduini, Team Owner della scuderia ma anche pilota, con due successi all’attivo in questa stagione nell’unico round disputato. “Monza è già alle spalle, guardiamo già al futuro, ai programmi per il prossimo anno e, sopratutto, alla presentazione del nuovo modello della nostra A45S E1 che stupirà tanti. Indietreggiamo solo per prendere la rincorsa e ripartire più forti.”

Share Button