Formula 1
Hulkenberg al top nel primo giorno di test
Photo Credit: PHOTO4

Hulkenberg al top nel primo giorno di test

Nico Hulkenberg è stato il più veloce con la Sahara Force India al termine del primo giorno dei test collettivi del Bahrain. Il tedesco, che ha completato 78 giri, ha fermato i cronometri sul tempo di 1’36″880. È stata una giornata molto positiva. – ha detto Hulkenberg – Abbiamo portato avanti un programma molto intenso, prendendo dei riferimenti importanti. Sono felice che abbiamo potuto completare così tanti giri, inclusi due long-run. Questo mi ha dato la possibilità di vedere come si comporta la vettura e di prendervi maggiore feeling, cosa che non avevo potuto fare a Jerez. Ottimo il fatto che abbiamo già svolto un buon lavoro sul set-up, iniziando a migliorare l’aspetto della guidabilità. Ma siamo ancora all’inizio; dobbiamo imparare giro dopo giro.

Fernando Alonso ha concluso secondo con 1’37″879. Lo spagnolo ha causato la prima bandiera rossa, dopo avere lamentato una perdita di olio. La Ferrari ha proseguito il programma che aveva iniziato a Jerez due settimane fa, lavorando sulla power-unit e svolgendo alcune prove aerodinamiche. Oggi particolare attenzione è stata inoltre dedicata al nuovo sistema frenante brake-by-wire, per ottimizzare il bilanciamento della vettura.

La Mercedes di Hamilton ha fissato il responso di 1’37″908, che gli è valso il terzo posto dopo avere percorso 74 giri. Lewis ha completato anche due stint da 20 giri. Un problema ai freni ha tuttavia fatto concludere leggermente prima il lavoro del pilota inglese, mentre domani salirà in macchina Nico Rosberg.

La McLaren del rookie Kevin Magnussen si è stabilita quarta. Subito dietro la Red Bull-Renault di Sebastian Vettel. Dopo la lunga attesa del mattino, il campione del mondo è sceso in pista, ma nel tardo pomeriggio ha accusato un problema meccanico. Ovviamente non siamo contenti di dove ci troviamo adesso. Abbiamo tanto lavoro da fare. Il primo approccio con la vettura è stato OK, ma abbiamo bisogno di provare ancora. – ha detto Vettel – Non è facile trovare una soluzione immediata ai problemi, ma credo che la loro origine sia stata individuata. Comunque siamo riusciti a risolvere i problemi avuti a Jerez e a completare un po’ di giri.

 

Bahrain, 19 febbraio 2014
1. Nico Hulkenberg – Sahara Force India-Mercedes VJM07 – 1’36″880, 78 giri
2. Fernando Alonso – Ferrari F14 T – 1’37″879, 64 giri
3. Lewis Hamilton – Mercedes F1 W05 – 1’37″908, 74 giri
4. Kevin Magnussen – McLaren-Mercedes MP4-29 – 1’38″295, 81 giri
5. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault RB10 – 1’40″224, 14 giri
6. Adrian Sutil – Sauber-Ferrari C33 – 1’40″443, 82 giri
7. Robin Frijns – Caterham-Renault CT05 – 1’42″534, 68 giri
8. Daniil Kvyat – Toro Rosso-Renault STR9 – 1’44″346, 5 giri
9. Romain Grosjean – Lotus-Renault E22 – 1’44″832, 8 giri
10. Felipe Massa – Williams-Mercedes FW36 – senza tempo, 5 giri
11. Jules Bianchi – Marussia-Ferrari MR03 – senza tempo, 3 giri

Share Button