Porsche Mobil 1 Supercup
Hockenheim, Cerqui determinato

Hockenheim, Cerqui determinato

Si riaccendono i motori della Porsche Mobil 1 Supercup 2018 e Alberto Cerqui è pronto a tornare al volante il prossimo weekend all’Hockenheimring, in Germania, per il quinto appuntamento dell’anno, giro di boa della stagione.

Dopo le buone prestazioni concretizzate al Red Bull Ring e a Silverstone, Alberto Cerqui cercherà un risultato di spessore per coronare l’intensa estate sportiva al volante della Porsche 911 GT3 della Dinamic Motorsport. La progressione del pilota italiano in questo primo anno con un programma completo nella più appassionante serie mondiale riservata alle iconiche vetture tedesche è stata molto positiva, e l’appuntamento all’Hockenheimring, evento di supporto del Gran Premio di Formula 1, sarà una nuova occasione per mettere in luce tutte le sue doti di guida.

La gara sul tracciato tedesco che sorge non troppo distante da Stoccarda, sede della Porsche, sarà l’evento più importante a livello di immagine dell’intero campionato. La pista è abbastanza corta, 4.574 metri, e si sviluppa su 13 curve, con tratti piuttosto veloci e settori più guidati. Il tornantino Spitzkehre è sicuramente il punto più spettacolare del circuito, dove non mancheranno di certo i sorpassi, mentre grande spettacolo per il pubblico sarà offerto dal Motodrom, una vera e propria arena di tribune che sovrasta l’ultimo tratto composto da Mobile 1 Kurve, Sachskurve e Südkurve.

L’azione scatterà venerdì con la sessione di prove libere in pista alle 18.45 (GMT +2), mentre sabato i piloti si sfideranno per la pole position nell’infuocata sessione di qualifiche delle 13.25. Domenica i semafori che daranno il via alla gara si spegneranno alle 12.45.

L’appuntamento sarà come sempre seguito dall’emittente ufficiale SKY Sport F1 (CH 2017 SKY) che trasmetterà entrambe le gare in diretta, mentre le pagine social Porsche garantiranno anche la copertura online.

“Sono carico e determinato. Hockenheim è una pista che mi è sempre piaciuta – ha commentato Albero Cerqui – ho svolto un test con la Porsche 911 GT3 circa un mese e mezzo fa e le sensazioni sono state molto positive. L’ultima volta ho corso qui nel 2010 con la F.3, quindi aver potuto prendere le misure del circuito con una vettura GT è stato molto importante in vista di un weekend che si preannuncia tiratissimo. Il tracciato è corto, tecnico e con poche curve, quindi le differenze nei tempi saranno minime e la qualifica avrà un’importanza cruciale. Ho programmato alcune sessioni al simulatore prima di partire per la Germania nell’ottica di studiare le curve nei minimi e dettagli per trovare un ottimo giro lanciato e partire nelle prime file. Sono fiducioso e non vedo l’ora di potermi nuovamente confrontare in questo esaltante campionato”.

Share Button