Campionato Italiano Gran Turismo
GT Italiano: l’idea piace a Liuzzi

GT Italiano: l’idea piace a Liuzzi

Il Campionato Italiano Gran Turismo rischia di diventare una “bomba ad orologeria”… in senso buono però. La serie tricolore che partirà a inizio aprile da Monza, all’apparenza è tornata a scoppiare di salute. Tante le novità di quest’anno e anche i nomi pesanti. Quelli di Jacques Villeneuve e Giancarlo Fisichella si sanno già. Ma al via quest’anno potrebbe esserci anche l’ex pilota di Formula 1 Vitantonio Liuzzi. Il pescarese si è detto molto stuzzicato dall’idea di mettersi in gioco assieme ai suoi illustri colleghi.

“Durante una chiacchierata tra amici, ho valutato positivamente l’idea di correre nel GT italiano – ha confermato Liuzzi – Attualmente mi sto muovendo per pianificare la stagione 2019 e tra un paio di ipotesi in ballo in Asia e altrettante in Europa, ho inserito anche questa. Negli anni ho visto crescere la serie tricolore. Inoltre questa edizione avrà una “line-up” di piloti davvero di prestigio e il campionato è diventato molto competitivo, il più interessante a livello nazionale e con ottima valenza internazionale”.

“Penso che il GT italiano sia una bella opzione da percorrere assolutamente, in qualsiasi classe e vettura, l’importante è che il mio impegno sia con una squadra di rilievo e che abbia voglia di vincere – ha rimarcato Liuzzi – Sto cercando un programma in entrambe le serie Endurance e Sprint, anche se io sono più per le gare veloci. Ma non disdegno anche le gare lunghe, in cui posso ancora dire la mia. La prima opzione, naturalmente, è per la GT3. Sono abituato a delle vetture potenti ma, ripeto, sono aperto a qualsiasi ipotesi purché con un team serio e che vuole provare a vincere”.

Share Button