Lotus Cup Italia
Grimaldi e De Virgilio al Mugello

Grimaldi e De Virgilio al Mugello

È stata la pioggia a condizionare il weekend del Mugello della Lotus Cup Italia, che in Toscana è giunto al terzo appuntamento con uno schieramento di 16 Lotus Elise Cup PB-R.

Dopo le qualifiche, che hanno visto Daniel Grimaldi conquistare la superpole davanti a Giuseppe De Virgilio e Giacomo Giubergia (Pellin Racing), in entrambe le gare le emozioni non sono mancate. In Gara 1, partita dietro alla safety car proprio per la pioggia, i primi tre hanno immediatamente preso il largo. A dare vita ad un’accesa battaglia sono stati il pilota dell’Aggressive Team ItaliaFranco Nespoli, portatosi subito al comando, seguito da De Virgilio e Grimaldi. Poi a prendere la testa della corsa è stato De Virgilio, che nella seconda parte di gara ha saputo fare la differenza riuscendo a rimanere davanti fino al traguardo, conquistando così la sua seconda vittoria stagionale dopo quella ottenuta Vallelunga nel mese di settembre.

A pagare le conseguenze dell’asfalto viscido sono stati Pasquale Serratore, Alberto Grisi e Sergio Galbusera, che hanno offerto numeri e testacoda. Nonostante tutto, di questi Grisi è poi riuscito a rimontare fino all’ottava posizione finale. Grande bagarre per il gradino più basso del podio tra Giubergia, Fabio Radice ed Enrico Riccardi, con quest’ultimo abile a portarsi in terza posizione nel corso del quarto giro, rimanendoci fino alla bandiera a scacchi e primeggiando tra gli Over 50. Alle sue spalle Giubergia ha avuto ragione di stretta misura su Radice. Bene al debutto Johannes Zelger e Sergio Galbusera (V&V Engineering), rispettivamente nono e 12° all’arrivo davanti a Stefano Bagnariol, Matteo Riccardi e Francesca Bagnariol.

In Gara 2, con le condizioni della pista ancora difficili per via della pioggia ed i primi otto delle qualifiche in posizione invertita sullo schieramento di partenza, a regalare il primo colpo di scena è stato De Virgilio. Il vincitore di Gara 1 è stato infatti costretto ad avviarsi dalla corsia dei box per un errore durante la procedura di avvio. Al verde ad andare in testa è stato Vito Utzieri, seguito da Stefano Zerbi, Alberto Grisi ed Enrico Riccardi, con quest’ultimo però subito all’attacco insieme a Franco Nespoli, autore di uno splendido sorpasso all’esterno all’uscita della curva Poggio Secco che ha fatto da preludio alla sua leadership di gara, conquistata pochi metri dopo ai danni di Zerbi. Ben presto la lotta per la vittoria si è delineata proprio tra l’esperto svizzero ed il giovane Daniel Grimaldi, risalito di diverse posizioni già durante il primo giro. Il sorpasso del weekend porta invece la firma di Fabio Radice, infilatosi incredibilmente tra Utzieri e Riccardi all’entrata delle Biondetti con una manovra spettacolare che gli è valsa due posizioni in un colpo solo. Il secondo giro ha visto concretizzarsi l’episodio chiave della gara, con Grimaldi che ha sferrato l’attacco ai danni di Nespoli, conquistando la prima posizione, nonostante il portacolori dell’Aggressive Team Italia abbia poi provato più volte a impensierire la blu Elise nella seconda parte di gara. Radice ha poi concluso terzo, mentre De Virgilio è risalito fino ai piedi del podio dopo un’avvincente battaglia con Grisi prima e dopo con Zerbi. Settimo Giubergia, che ha concluso alle spalle di Enrico Riccardi; l’altro portacolori della squadra milanese, Matteo Riccardi, si è invece reso protagonista di un testacoda alla Casanova-Savelli chiudendo solo 15°. Buona prova di Serratore, nono dietro a Grisi, che ha in parte riscattato l’errore di Gara 1. Bene anche Galbusera, in grado di tenere il passo di un veterano come Utzieri finendo decimo. A chiudere la classifica Abbati, Zelger, Stefano Bagnariol, Riccardi e Francesca Bagnariol.

Un risultato importante quello messo a segno da Grimaldi al Mugello, che gli consente di portarsi al comando della classifica assoluta. I primi cinque piloti sono adesso racchiusi in soli 12 punti, con Grimaldi a quota 112, Nespoli a 108, Giubergia a 103 e De Virgilio a 100.

 

Lotus Cup Italia. Gara 1

Mugello, 11 ottobre 2020

  1. Giuseppe De Virgilio 26:16.950, 9 giri
  2. Daniel Grimaldi 0.819
  3. Franco Nespoli 30.123
  4. Fabio Radice 45.017
  5. Giacomo Giubergia 49.103
  6. Enrico Riccardi 49.998
  7. Stefano Zerbi 1:05.216
  8. Alberto Grisi 1:14.389
  9. Johannes Zelger 1:19.229
  10. Vito Utzieri 1:35.761
  11. Massimo Abbati 1:37.125
  12. Sergio Galbusera a 1:57.509
  13. Stefano Bagniariol 1:58.525
  14. Matteo Riccardi 2:46.904
  15. Francesca Bagnariol 1 giro
  16. Pasquale Serratore 2 giri

Giro più veloce: Daniel Grimaldi 2:35.317, 9° giro.

 

Lotus Cup Italia. Gara 2

Mugello, 11 ottobre 2020

  1. Daniel Grimaldi 27:21.219, 11 giri
  2. Franco Nespoli 1.008
  3. Fabio Radice 52.393
  4. Giuseppe De Virgilio 59.433
  5. Stefano Zerbi 1:01.722
  6. Enrico Riccardi 1:02.109
  7. Giacomo Giubergia 1:08.574
  8. Alberto Grisi 1:15.956
  9. Pasquale Serratore 1:26.775
  10. Vito Utzieri 1:27.357
  11. Sergio Galbusera 1:28.582
  12. Massimo Abbati 2:07.996
  13. Johannes Zelger 2:11.106
  14. Stefano Bagnariol 1 giro
  15. Matteo Riccardi 1 giro
  16. Francesca Bagnariol 2 giri.

Giro più veloce: Franco Nespoli 2:23.588, 11° giro

Share Button