Lamborghini Super Trofeo Europa
Grenier-Spinelli a segno

Grenier-Spinelli a segno

Mikaël Grenier e Loris Spinelli hanno vinto Gara 1 a Spa continuando il discorso iniziato esattamente un mese fa sul circuito del Paul Ricard. Per loro, infatti, si è trattato del secondo successo consecutivo ed il terzo di questa stagione.

In Belgio il binomio italo-canadese del team Antonelli Motorsport si è imposto nella prima delle due gare del quarto appuntamento 2017 del Lamborghini Super Trofeo Europa, conquistando, così, ulteriori punti preziosi anche nell’ottica del campionato che li ha visti risalire terzi nella classifica della classe PRO.

Una vittoria conquistata dopo che a dominare nelle fasi iniziali era stato Vito Postiglione, in qualifica autore del considerevole responso cronometrico di 2’18″768 che gli aveva permesso di avviarsi dalla pole.

Il pilota della Imperiale Racing si era involato nelle prime fasi ed è rimasto in testa nonostante la safety car, intervenuta poco prima delle soste, abbia ricompattato il gruppo azzerando quel vantaggio che era riuscito a costruire proprio nei confronti di Grenier, che al “pronti via” aveva recuperato una posizione su Yuki Nemoto (VS Racing).

Dopo la danza dei pit stop, il suo compagno Jonathan Cecotto si è però ritrovato terzo, con Raphael Abbate che ha rilevato al volante lo stesso Nemoto e si è portato al comando. Ma il brasiliano ha dovuto scontare un drive through per avere superato il limite di velocità in corsia box e ciò ha permesso a Spinelli (a sua volta subentrato a Grenier) di balzare in testa. Dietro di lui Cecotto, che sul finire ha resistito agli attacchi di Rik Breukers, al traguardo terzo sulla vettura della GDL Racing che ha diviso con Axcil Jefferies.

Per Postiglione e Cecotto si è trattato del loro quinto podio di fila, incluse le due vittorie di Silverstone e quella conquistata in Gara 1 al Paul Ricard, che gli ha permesso di mantenersi saldamente al comando della classifica.

Nella PRO-AM dominio di Shota Abkhazava e Kelvin Snoeks (Artline Team Georgia), che hanno oltretutto concluso quarti assoluti. Grazie al secondo posto di classe, l’equipaggio della VS Racing formato da Liang Jiatong e Christopher Dreyspring è balzato in testa alla classifica, approfittando anche del ritiro della vettura di Davide Roda e Kikko Galbiati, con il secondo dei due che arrivava a questo round nelle vesti di leader. Sul gradino più basso del podio sono invece saliti Paul Scheuschner e Hendrik Still.

Prima vittoria nella classe AM per il tedesco Philipp Wlazik (Dörr Motorsport), che ha chiuso davanti ai capoclassifica Andrej Lewandowski e Teodor Myszkowski (VS Racing) e a Pietro Negra (Antonelli Motorsport).

Seconda vittoria consecutiva nella Lamborghini Cup per il colombiano Juan Perez, con un’altra Huracán Super Trofeo del team Antonelli Motorsport.

LA VOCE DEI PILOTI

Loris Spinelli/Antonelli Motorsport (1. assoluto e PRO): “Vincere a Spa è veramente speciale; per me è la prima volta. Riguardo alla gara, il mio compagno Grenier ha fatto un ottimo lavoro all’inizio, riuscendo a mantenere la seconda posizione a tutti i costi. Dopo le soste siamo passati al comando, restandoci fino all’arrivo. Con questo secondo successo consecutivo, abbiamo potuto recuperare dei punti importanti per il campionato. Un grazie va a tutto il team, che ha fatto come sempre un ottimo lavoro”. 

Shota Abkhazava/Artline Team Georgia (1. PRO-AM): “Questa è la mia pista preferita. La vittoria di classe e anche il quarto posto assoluto di oggi, rappresentano un risultato fantastico. Di più non potevamo chiedere”.

Philipp Wlazik/Dörr Motorsport (1. AM): “Tutto è andato bene, cominciando da un’ottima partenza. Sono andato al comando, anche se poi la safety car ci ha riavvicinato tutti. Ma anche al re-start è filato tutto liscio. Un ottimo inizio di weekend per me e la mia squadra”.

Juan Perez/Antonelli Motorsport (1. Lamborghini Cup): “Sono molto felice. Il team ha fatto un gran lavoro. Ho vinto nella pista più bella su cui abbia mai corso fino ad ora”.

Share Button