European Le Mans Series
Giorgio e Gianluca Roda campioni
Photo Credit: Depalmas

Giorgio e Gianluca Roda campioni

Terzo posto a Portimao e grande festa. Giorgio e Gianluca Roda hanno compiuto la loro missione e sono i nuovi campioni continentali dell’European Le Mans Series.

Grazie alla terza posizione ottenuta nella gara lusitana alle spalle dei propri compagni di squadra di Proton Competition e della Ferrari di JMW Motorsport, l’equipaggio della Porsche 911 RSR ha potuto festeggiare l’impresa. È la prima volta di un successo di un equipaggio nel quale militano padre e figlio oltre ad essere la prima affermazione della nuova vettura della casa di Stoccarda in una serie internazionale. Assieme ai Roda anche Matteo Cairoli che, non avendo preso parte alla gara di casa sul circuito di Monza, si è dovuto accontentare della terza piazza in campionato.

È ancora impossibile descrivere a parole ciò che provo in questo momento – ha commentato Giorgio Roda a distanza di 24 ore dalla conquista del titolo – lo scorso anno, quando ho chiesto a mio papà di correre con me non potevo pensare di iniziare una grandissima avventura che ci ha portato ad essere i primi padre e figlio a laurearsi campioni nell’European Le Mans Series. Nonostante i regolamenti dicano che Matteo è secondo, per quanto mi riguarda, anche lui è campione con noi. Il suo apporto è stato fondamentale durante tutto il corso della stagione e credo che gli vada riconosciuto il merito di averci portato alla vittoria finale. Oltre a questo, però, sarei disonesto a dire che non sono contento della mia stagione. Ho migliorato notevolmente le prestazioni e sono certo di aver fatto grandissimi passi avanti che potranno essermi utili nel prosieguo della mia carriera. Ovviamente il grazie più grande va al team Proton Competition che ci ha sempre messo a disposizione una squadra di veri professionisti. Il titolo team è la ciliegina sulla torta di una stagione sicuramente entusiasmante”.

L’ultima gara dell’anno è stata tutt’altro che una passerella per l’equipaggio. Dopo poche tornate dal via, a causa di un contatto, Gianluca Roda è stato costretto alla rimonta dalle retrovie con evidenti danni alla vettura. Nel secondo stint di gara, con la vettura affidata alle mani di Giorgio Roda, i problemi di bilanciamento non sono migliorati con il volante della Porsche 911 RSR, piegato di circa 15°. Questo problema non ha fermato i Roda e Cairoli, nonostante una vettura al limite della “guidabilità”. L’equipaggio ha spinto al massimo per riuscire a tornare fino alla terza posizione. Un piazzamento che ha consentito di mettere in bacheca il quinto podio stagionale su sei gare disputate.

La costanza ha premiato. La stagione 2018 era iniziata con la pole position e il secondo posto al Paul Ricard, seguito dall’unico piazzamento fuori dal podio nella gara di casa a Monza. È poi seguita la vittoria al Red Bull Ring. Poi ci sono stati il secondo posto di Silverstone e dei due terzi posti alla 4 ore di Spa-Francorchamps, e di Portimao.

Share Button