Lamborghini Super Trofeo Europa
Gilardoni e Pulcini sul tetto d’Europa
Photo Credit: Lamborghini Super Trofeo media

Gilardoni e Pulcini sul tetto d’Europa

Un epilogo stagionale con i fuochi d’artificio quello della classe Pro, in cui ad essere incoronati sono stati Kevin Gilardoni e Leonardo Pulcini campioni del Lamborghini Super Trofeo Europa. Ad assegnare il titolo è stata infatti l’ultima gara, dopo che nella prima Gilardoni era stato costretto al ritiro per un problema a uno pneumatico. Una prima gara che ha visto Max Weering (alla vigilia di questo conclusivo round a soli otto punti dall’equipaggio Oregon Team), perdere la prima posizione a causa di una foratura, dopo che il suo compagno Loris Spinelli era riuscito a mantenere il comando durante tutto il suo primo stint, avviandosi dalla pole con la vettura della Johan Kraan Motorsport. In Gara 2 finale entusiasmante, con Pulcini in testa dalla pole e Spinelli che, dopo le soste, si è ritrovato proprio davanti a Gilardoni. Quest’ultimo è poi riuscito a sfilare primo, ma in seguito è finito in testacoda a causa di un contatto con lo stesso Spinelli, poi penalizzato però di dieci secondi. 

Una penalizzazione che ha consentito a Gilardoni e Pulcini di chiudere sesti davanti a Spinelli e Weering, laureandosi in questo modo campioni. Non è passata inosservata neppure la doppia vittoria dell’equipaggio del team Bonaldi Motorsport formato dai due olandesi Daan Pijl e Danny Kroes, primi in entrambe le gare. A laurearsi campione della Pro-Am è stato il polacco Andrzej Lewandowski, due volte terzo assoluto e primo di classe con Karol Basz al volante della Huracán Super Trofeo Evo della VS Racing. Nella Am successi di Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore) e Gabriel Rindone (Leipert Motorsport), anche se a conquistare il titolo è stato Claude-Yves Gosselin con i colori del Boutsen Ginion. Hans Fabri, con Imperiale Racing, si è laureato campione della Lamborghini Cup per il secondo anno consecutivo. Doppia vittoria a Misano nella stessa classe di Gerard Van der Horst.

Kevin Gilardoni

“Non è facile trovare le parole giuste in un momento così speciale. Penso che riuscirò a realizzare tutto lunedì mattina quando sarò a casa. Sicuramente è stata una delle gare più difficili della stagione, associata ad uno degli stint più impegnativi della mia carriera. Purtroppo la safety car ha azzerato tutto il vantaggio che avevamo accumulato. Ho cercato di spingere più che potevo, sono riuscito a passare Spinelli che mi ha toccato e sono finito in testacoda, poi è successo quello che abbiamo visto tutti… Senza ombra di tutto ci prendiamo un titolo che abbiamo meritato a coronamento di un sogno che ha preso forma da quando ho iniziato a correre in Lamborghini”.

Leonardo Pulcini

“Ce l’abbiamo fatta. Il grazie più grande va al team perché senza di loro oggi non sarei qui a festeggiare. Ci eravamo prefissati questo obiettivo all’inizio dell’anno e siamo riusciti a mantenere la promessa. Abbiamo giocato il tutto per tutto fino all’ultima gara, in cui anche Kevin ha fatto un ottimo lavoro rimanendo freddo ed incisivo nel momento clou. Adesso possiamo gridarlo: Siamo i campioni!” 

Share Button