International GT Open
Fioravanti sesto all’esordio

Fioravanti sesto all’esordio

Esordio positivo sul circuito dell’Estoril per Damiano Fioravanti nell’International GT Open. Il giovane pilota romano del team Ombra Racing​, nonostante i pochi chilometri percorsi al volante della Lamborghini Huracán GT3, ha fatto bene in entrambe le gare, cogliendo insieme al compagno di squadra Fernando Rees un settimo posto nella prima ed un sesto in Gara 2. Un risultato che acquisisce ulteriore valore se si considerano le condizioni meteo particolarmente variabili durante tutto il weekend.

In Gara 1, nella prima parte il brasiliano Rees, ha perso diverse posizioni al via per evitare di rimanere coinvolto in un contatto. Fioravanti, salito al volante nelle soste, ha quindi effettuato uno sint di 35′, mostrando subito di avere un buon passo e riuscendo senza commettere alcun errore. Le cose non sono andate poi altrettanto bene la mattina di domenica, con le qualifiche che si sono svolte su asfalto bagnato. In Gara 2 Fioravanti ha quindi sorpreso tutti con una gara aggressiva e determinata, che ha consentito all’equipaggio della squadra lombarda di rimontare sino al sesto posto finale dopo una partenza dalle retrovie.

Il weekend è stato complessivamente soddisfacente, anche se di certo avremmo potuto ambire ad un risultato ancora migliore senza qualche intoppo – ha commentato Fioravanti – Nella prima gara il mio compagno ha perso al via numerose posizioni per evitare un contatto, il che lo ha costretto a ripartire da centro gruppo. Da quel momento abbiamo iniziato una positiva escalation che ci ha permesso di chiudere al settimo posto finale, al termine di uno stint in cui sono riuscito a mantenere un passo decisamente valido. Purtroppo la qualifica di Gara 2 non è andata come previsto, anche a causa della situazione meteo, costringendomi a prendere il via dal fondo della griglia: da quel momento però le cose hanno ripreso ad avere un andamento positivo, permettendomi di mettere a segno numerosi sorpassi nonostante la pista risultasse veramente stretta con queste vetture e di concludere al sesto posto assoluto. Adesso guardiamo già alla prossima sfida francese per capire dove poterci migliorare, pur consapevoli che senza guai il quarto posto per noi in Portogallo poteva essere possibile”.

Share Button