Nascar Whelen Euro Series
Ercoli “ingrana” la prima
Photo Credit: NASCAR Whelen Euro Series / Stephane Azemard

Ercoli “ingrana” la prima

A Brands Hatch Gianmarco Ercoli ha conquistato con la Ford Mustang della Racers Motorsport il suo primo successo nella ELITE 1 al termine di una lotta a tre che ha visto l’italiano respingere gli attacchi della Chevrolet Camaro di Marc Goossens (Braxx Racing) e della Toyota Camry di Alon Day (CAAL Racing), diventando così il primo Campione ELITE 2 a conquistare la Victory Lane nella divisione maggiore. Ercoli si è imposto anche nello Junior Trophy, precedendo Goossens di soli 162 millesimi, con Day ad appena 6 decimi.

È stata una gara grandiosa. Sia Alon che Marc erano dannatamente veloci e ho dovuto difendere la mia posizione con i denti, in ogni curva e in ogni giro – ha commentato dopo il traguardo Ercoli, l’ultima volta al comando di una gara nel 2016 a Venray – L’ultimo giro è stato il più difficile di tutti, sono arrivato un filo lungo e ho lasciato la porta aperta a Marc. Sono molto felice di aver conquistato la prima vittoria in ELITE 1. Vincere a Brands Hatch era uno dei miei sogni e grazie ai Racers è diventato realtà”.

Dopo un lungo periodo di bandiera rossa esposta in seguito ad un incidente che ha coinvolto diverse vetture, tra cui quelle di Stienes Longin, Bert Longin e Julien Schell, Goossens ha superato Day andando a prendere la seconda posizione ed ingaggiando una spettacolare battaglia per la vittoria.

Day si è ripreso la seconda piazza al 15° giro dei 30 totali e all’ultima tornata ha provato un ultimo assalto alla leadership di Ercoli, ma è stato Goossens ad approfittarne, sorpassando l’israeliano all’interno e arrivando in scia al vincitore. Frederic Gabillon, che si era imposto nella gara di sabato con la Toyota Camry della RDV Compétition, è transitato quarto, facendo suo il titolo di King Of Brands Hatch.

Christophe Bouchut ha invece concluso quinto con la Dexwet-Df1 Racing. Davanti al suo pubblico Alex Sedgwick ha centrato il sesto posto con la Ford Mustang della Braxx Racing, finendo secondo nello Junior Trophy e precedendo sia nell’assoluta che nella classe dedicata ai più giovani Martin Doubek (Belgium Driver Academy).

Lucas Lasserre (Mavi Mishumotors), Loris Hezemans (Hendriks Motorsport) e Romain Iannetta (Go Fas Racing) hanno completato in quest’ordine i primi dieci.

Anthony Kumpen (PK Carsport) e Bobby Labonte (YACCO RDV Compétition) hanno invece lamentato dei problemi meccanici che li hanno costretti al ritiro.

Nel Challenger Trophy ancora una vittoria di Kenko Miura con la Toyota Camry dell’Alex Caffi Motorsport). Alle sue spalle Dario Caso (Racers Motorsport) e Mauro Trione (Race Art Technologie – Blu Motorsports).

Il prossimo appuntamento sarà quello del weekend del 30 giugno e 1 luglio in Francia, con la prima edizione dell’Oval World Challenge di Tours.

2018 NASCAR GP UK, BRANDS HATCH

Share Button