Euroformula Open
Drugovich cerca il titolo

Drugovich cerca il titolo

Nel tempio della velocità per conquistare il titolo e coronare una stagione da incorniciare. C’è molta attesa in casa RP Motorsport che questo fine settimana sarà impegnata nel sesto round 2018 della Euroformula Open che si correrà a Monza.

Un evento carico di significati per la scuderia piacentina che punta ad assicurarsi il margine necessario per conquistare il titolo piloti con il brasiliano Felipe Drugovich, attuale leader della classifica con 93 punti di vantaggio sul primo degli inseguitori, l’olandese Bent Viscaal.

Un weekend in vista del quale tutto il team diretto da Fabio Pampado e Niki Rocca si sta preparando con la consueta meticolosità, pur con la consapevolezza relativa all’importanza della posta in palio.
Fino a questo momento, infatti, Drugovich ha conquistato otto successi nelle dieci gare disputate siglando anche sette pole position e sei giri veloci.
Un ruolino di marcia impressionante per il giovane driver di Maringà, il quale potrebbe andare a bissare quanto ottenuto lo scorso anno da Harrison Scott che proprio sul tracciato lombardo era riuscito a regalare alla scuderia il quinto titolo nelle ultime sei stagioni.

Nel tentativo di chiudere definitivamente i giochi anche nella classifica riservata ai team, dove RP Motorsport attualmente primeggia con 45 lunghezze di margine sugli inseguitori, a difendere i colori della scuderia piacentina nel round di Monza vi saranno anche due nuove entrate che andranno ad affiancare il già citato Drugovich e l’altro brasiliano Guillherme Samaia: si tratta di Leonardo Lorandi e Kaylen Frederick, entrambi al proprio debutto assoluto in Euroformula Open.

Il 18enne bresciano (fratello minore del pilota di Formula 2, Alessio) è uno dei giovani più promettenti del vivaio tricolore: dopo una lunga gavetta in kart è approdato lo scorso anno nell’Italian F4 Championship, dove al momento occupa la prima posizione assoluta in classifica ad un solo appuntamento dal termine del campionato.

L’esordio in Euroformula Open consentirà al giovane Leonardo di mantenersi allenato in vista del round finale al Mugello sperimentando al contempo una nuova esperienza agonistica e gareggiando sul tracciato di casa con il team campione in carica della serie.

Per quanto riguarda Frederick, il 16enne originario del Maryland (Stati Uniti) sbarcherà per la prima volta in un campionato europeo avendo finora gareggiato soltanto in patria ed essendo stato nelle ultime due stagioni tra i protagonisti del campionato USF2000, serie americana propedeutica all’IndyCar. Si tratterà dunque per lui di un’esperienza del tutto nuova, dovendosi confrontare in un contesto altamente impegnativo con una monoposto ed un circuito sino ad oggi sconosciuti.

Per entrambi i giovani rookie vi sarà comunque l’opportunità di scendere in pista sin dal giovedì, in occasione dei test privati che precederanno il week-end di gara.

“L’appuntamento con la pista di casa riveste per noi un significato davvero speciale – ha sottolineato Niki Rocca, team manager RP Motorsport – e un circuito sul quale conserviamo dolci ricordi, visti i titoli conquistati lo scorso anno con Harrison Scott e nel 2014 con Sandy Stuvik: quest’anno siamo fortemente determinati a volerci togliere un’altra grande soddisfazione, la quale andrebbe a coronare il lavoro di un anno sin qui pressoché perfetto. Siamo comunque consapevoli che non sarà facile e pertanto ci attende un week-end di duro lavoro, impegno e dedizione. Siamo lieti di accogliere nella squadra per questo appuntamento due giovani di valore come Leonardo e Kaylen, i quali sapranno sicuramente dare il proprio contributo alla causa nell’arco del week-end”.

L’atteso capolista, Felipe Drugovich, pilota dell’RP Motorsport, è ad un passo dal successo.

“È molto importante avere il primo match point per il titolo proprio nella pista di casa del team – ha detto il brasiliano – sono consapevole dell’importanza che questo appuntamento riveste per tutti coloro che vi lavorano e darò il 100% per fare in modo che il nostro sogno possa diventare realtà. Sarà necessario rimanere molto concentrati perchè Monza è un circuito veloce e molto impegnativo, ma sono convinto che riusciremo ad esprimere anche questa volta tutto il nostro potenziale”.

Guilherme Samaia, pilota RP Motorsport ha spiegato: “Arrivo da un fine settimana difficile come quello vissuto a Silverstone, pertanto la mia voglia di riscatto è davvero enorme. Non vedo l’ora di scendere in pista per dimostrare il mio valore e regalare delle belle soddisfazioni al team – ha concluso – con il quale sto lavorando duramente da inizio anno”.

Leonardo Lorandi: “Desidero ringraziare RP Motorsport per l’opportunità di poter debuttare in un campionato così prestigioso – ha detto – il fatto di entrare dalla porta principale, ovvero tra le fila del team campione in carica, non mi mette pressione ma rappresenta un ulteriore motivo per cercare di crescere e maturare preziosa esperienza. Non mi pongo particolari obiettivi per questo week-end, se non quello di essere utile alla causa del team e magari aiutarlo nella rincorsa ai titoli in palio”.

Kaylen Frederick: “Wow! È fantastico poter debuttare in un circuito così prestigioso come Monza. Mi sento molto emozionato ma al tempo stesso voglioso di mettermi in luce – ha affermato – naturalmente, avrò tutto da imparare, ma sono sicuro che grazie ad un team esperto e vincente come RP Motorsport sarò in grado di fare da subito un buon lavoro!”.

Il programma del weekend, dopo la giornata di domani, giovedì 19 settembre, dedicata allo svolgimento dei test, prevede per venerdì una doppia sessione di prove libere, mentre sabato 21 la sfida entrerà nel vivo, dapprima con la sessione di qualifica (alle 10.25) e successivamente con lo start di Gara 1, previsto alle 14.45. Domenica 22 settembre il copione sarà pressoché identico, con la qualifica volta a determinare lo schieramento di partenza di Gara 2 alle 9 ed il via della seconda corsa alle 13.15.

Share Button