International GT Open
Crestani-Ramos primi in PRO-AM

Crestani-Ramos primi in PRO-AM

Parte bene la stagione del team Daiko Lazarus Racing, che al suo rientro nell’International GT Open, campionato in cui ha conquistato il titolo due anni fa con Fabrizio Crestani e Thomas Biagi.

All’Estoril, in Portogallo, la squadra di Tancredi Pagiaro si è presentata centrando due secondi posti di classe con il binomio composto dallo stesso Fabrizio Crestani e Miguel Ramos, autori di un ottavo e nono posto assoluto con una delle due Lamborghini Huracán GT3 schierate al via. Un risultato che gli ha permesso di portarsi in testa alla classifica PRO-AM dopo il primo dei sette appuntamenti del calendario, con quattro punti di vantaggio sulle coppia Michele Rugolo-Alexander West e Tom Onslow-Cole-Valentin Pierburg.

A inaugurare il fine settimana del team Daiko Lazarus Racing, è stato il miglior tempo ottenuto nella prima sessione di libere da Crestani, con il suo compagno Toby Sowery, al suo debutto in GT in equipaggio con Giuseppe Cipriani, primo nel turno che si è svolto nel pomeriggio. Il 21enne inglese, dopo una stagione tutta in crescendo nel Lamborghini Super Trofeo Asia sempre con il Team Lazarus, si è poi riconfermato nelle qualifiche di domenica mattina, quelle valevoli per stabilire la griglia di Gara 2, quando ha ottenuto una strepitosa pole position sotto il diluvio. Suo il miglior tempo di 1’48″824, di oltre sette decimi inferiore a quello dell’altra Lamborghini di Jeroen Mul (Imperiale Racing).

Sowery si era già messo in evidenza sabato in Gara 1, facendo registrare il secondo giro più veloce, ma concludendo assieme a Cipriani sul fondo a causa di un contatto subito, con Crestani e Ramos che in quella occasione hanno agguantato invece un importante ottavo piazzamento ed il secondo di classe. In Gara 2 Sowery in partenza è scivolato terzo, lottando nel corso di tutto il suo primi stint per le posizioni di testa. Peccato che Cipriani, dopo i cambi ai box, sia stato tamponato concludendo 12°.

Zero errori in un weekend per noi molto positivo. Peccato che nelle due gare abbiamo subito ben tre tamponamenti – è stato il commento di Tancredi Pagiaro, team principal del Daiko Lazarus Racing – Lasciamo l’Estoril da leader della PRO-AM e con la consapevolezza di avere un ottimo potenziale per puntare in alto fin dal prossimo appuntamento del Paul Ricard”.

Share Button