ADAC Formel 4
Crawford vince dalla pole
Photo Credit: ADAC Motorsport

Crawford vince dalla pole

Pole e prima vittoria nell’ADAC F4 per Jak Crawford, che al Nürburgring ha dominato dall’inizio alla fine la prima delle tre gare del weekend. Il pilota americano del team Van Amersfoort Racing è sfilato per primo al via e ci è poi rimasto fino al traguardo, nonostante qualche tentativo d’attacco iniziale del suo compagno di squadra Francesco Pizzi.

Il romano è rimasto a lungo secondo, prima di dovere cedere la posizione a Joshua Dürksen e poi, quando è cominciato a piovere, scivolare in quinta posizionene. Terzo posto per il leader del campionato Jonny Edgar, che nelle fasi conclusive si è dovuto anche difendere da Tim Tramnitz. Davanti a lui uno straordinario Joshua Dürksen, secondo anche in qualifica ma penalizzato di cinque posizioni sulla griglia per un episodio risalente al precedente round di Hockenheim.

Con la pista in più parti umida ed un cielo piuttosto minaccioso, tutti i team si sono presentati al via con le gomme slick. Dalla pole position Crawford è partito bene. Ma altrettanto bene è scattato dalla seconda fila Pizzi, che ha subito guadagnato una posizione dando l’impressione di potere rimanere attaccato al leader.

Terzo nel frattempo è risalito Dürksen, autore di un’ottima partenza e alle prese però con Edgar (scivolato dietro dalla prima fila), la cui vettura si è ben stampata nei suoi specchietti. Oliver Bearman si è accodato quinto, seguito da Tramnitz e Victor Bernier tutti raccolti in poco più di cinque secondi.

I primi tre hanno preso progressivamente un buon margine su tutti gli altri. Al sesto giro Pizzi ha provato un paio di timidi attacchi su Crawford, stando però molto attento a Dürksen, sempre in agguato. Due giri dopo Pizzi ha tentato l’affondo attaccando l’americano, ma dovendo poi desistere. Poco dopo è toccato all’italiano doversi difendere da una manovra di sorpasso di Dürksen, che è riuscito a guadagnare la seconda posizione a otto minuti dalla fine. Pizzi ha provato a superare nuovamente il giovane tedesco, ma senza centrare l’obiettivo.

A tre minuti dalla fine è iniziato a piovere. Il primo a sbagliare è stato Bernier, che ha compiuto un’escursione sulla sabbia. Kirill Smal è stato invece tamponato da Artem Lobanenko. In questa situazione Pizzi ha iniziato a perdere terreno, venendo passato sia da Edgar che Tramnitz poco prima che uscisse la safety car, neutralizzando la gara fino all’arrivo.

 

Race 1: 1. Jak Crawford / Van Amersfoort Racing 17 laps; 2. Joshua Dürksen / ADAC Berlin-Brandenburg 0.470; 3. Jonny Edgar / Van Amersfoort Racing 1.832; 4. Tim Tramnitz / US Racing 2.945; 5. Francesco Pizzi / Van Amersfoort Racing 3.574; 6. Oliver Bearman / US Racing 4.257; 7. Victor Bernier / R-Ace GP 13.571; 8. Vald Lomko / US Racing 34.096; 9. Josef Knopp / ADAC Berlin-Brandenburg 34.728; 10. Erick Zuniga / ADAC Berlin-Brandenburg 46.407; 11. Atem Lobanenko / R-Ace GP 46.823; 12. Kirill Smal / R-Ace GP 2 laps; 13. Elias Seppänen (US Racing) 16 laps.

 

Share Button