Coppa Italia
Coppa Italia, apre Borrett

Coppa Italia, apre Borrett

Federico Borrett ha inaugurato la stagione della Coppa Italia Turismo vincendo con la sua BMW M3 E36 la prima delle due gare del weekend del Mugello dopo avere ottenuto il secondo miglior tempo nelle qualifiche.

Sul podio è salito anche Mauro Guastamacchia, secondo al traguardo con la Hyundai I30  dell’Aggresive Team Italia, precedendo la vettura gemella che il team Next Motorsport ha affidato a Adriano Visdomini.

Delusione per il russo Evgenii Leonov, che dopo avere ottenuto la prima pole dell’anno con la Cupra TCR DSG della Volcano Motorsport nel corso dell’ottavo giro ha dovuto cedere la testa della corsa proprio a Borrett, finendo nella ghiaia nella tornata seguente precipitando in fondo al gruppo.

A caratterizzare questa Gara 1 sono state le condizioni della pista, con l’asfalto bagnato che ha finito per favorire chi ha optato per le gomme rain come il leader assoluto. Il triestino, molto attento nelle prime tornate. Guastamacchia è scattato terzo ed ha recuperato una posizione andando a vincere la propria classe. Tra le vetture DSG il successo è andato invece ad Alberto Rodio, quarto con la Audi RS3 LMS della BF Motorsport.mentre la seconda.

Bel quinto posto di Carlotta Fedeli, unica donna al via. La veloce romana ha chiuso seconda sempre nella classe DSG con un’altra Audi schierata dalla RC Motorsport. Alle sue spalle ha concluso Andrea Palazzo, primo nella 2. Divisione con la Peugeot 308 della AC Racing.

Un problema meccanico ha invece condizionato la gara di Alfredo De Matteo, nelle prove autore del quarto tempo assoluto con la Vw Golf GTi del team Calcagni Motorsport e poi costretto a ritirarsi dopo cinque giri.

Le gomme da asciutto e l’intensificarsi della pioggia hanno estromesso dalle prime posizioni Sandro Pelatti, autore del settimo responso in qualifica con una seconda Audi della BF Motorsport.

 

COPPA ITALIA TURISMO. GARA 1
Mugello, 10 aprile 2021

1. Federico Borrett (BMW M3 E36) 11 laps, 28:02.480
2. Mauro Guastamacchia (Hyundai I30 / Aggressive Team Italia) +3.675
3. Adriano Visdomini (Hyundai I30 / Next Motorsport) +5.269
4. Alberto Rodio (Audi RS3 LMS / BF Motorsport) +6.889
5. Carlotta Fedeli (Audi RS3 LMS / RC Motorsport) +7.694
6. Andrea Palazzo (Peugeot 308 / AC Racing) +8.155
7. Giulio Valentini (Seat Leon Cup / One Management) +8.355
8. Romy Dall’Antonia (Honda Integra / Team Zeroventi) +13.910
9. Daniele Verrocchio (Audi RS3 LMS / BF Motorsport) +14.422
10. Giuseppe Cartia (Mini Challenge / Scuderia Angelo Caffi) +14.748
11. Alberto De Ambroggi (Mitjet 2.0 / Butti Motorsport) +31.248
12. Walter Pugliese (Vw Golf GTi / Calcagni Motorsport) +32.454
13. Gennario Manolio (Mini Challenge / Greta Racing) +1:18.863
14. Nicolò Versari (Renault Clio / AB Motorsport) +1:20.080
15. Rolando Bordacchini (BMW 318 E46 / Speed Motorsport) +1:23.857
16. Michele Materni (BMW 318 E46 / Speed Motorsport) +1:24.346
17. Alessandro Revello (Cupra TCR DSG / Ten Job) +1:25.435
18. Manuel Stefani (Clio RS 1.6 turbo / Seven Hills) +1:27.126
19. Alessio Mencuccetti (BMW 318 E46 / Speed Motorsport) +1 lap
20. Camillo Piccin (Honda Civic / Team Zeroventi) +1 lap
21. Andrea Gregori (BMW 318 E46 / Speed Motorsport) +1 lap
22. Gianluca Ravara (Cupra TCR DSG / Ten Job) +1 lap
23. Stefano Bruè (BMW 318 E46 / Team Mariotto) +1 lap
24. Gianni Bellandi (BMW 318 E46 / Speed Motorsport) +1 lap
25. Gianpiero Fornara (Citroen Saxo / DC Racing) +1 lap
26. Sandro Pelatti (Audi RS3 LMS / BF Motorsport) +1 lap
27. Evgenii Leonov (Cupra TCR DSG / Volcano Motorsport) +1 lap
28. Fausto Flavi (Cupra TCR DSG / Cipierre) +3 laps

Ritirati
Alberto Cioffi (Mini Challenge / AC Racing) 6 laps
Alfredo De Matteo (Vw Golf GTi / Calcagni Motorsport) 5 laps
Ettore Carminati (Hyundai I30 / Aggressive Team Italia) –
Mattia Ziletti (Alfa Romeo / Scuderia Angelo Caffi) –

Giro più veloce: Mauro Guastamacchia (Hyundai I30 / Aggressive Team Italia) 2:12.177 in lap 5

Share Button