Coppa Italia
Coppa Italia a Adria
Photo Credit: Actualfoto

Coppa Italia a Adria

La Coppa Italia fa tappa ad Adria per il terzo Gruppo Peroni Race weekend. Domani, infatti, inizierà il lungo fine settimana (apertura del paddock alle 15) dove saranno protagonisti i campionati Coppa Italia GT e Coppa Italia Turismo, la Entry Cup, il Master Tricolore Prototipi e il Tricolore Autostoriche. In pista anche la Alfa Revival Cup del promotore GPS Classic.

Dopo il primo duello finito a favore di Sergio Ghiotto (RS01) in occasione della gara del Mugello della Coppa Italia GT, Luciano Tarabini (997 RSR) vuole prendersi la rivincita. Con loro in pista anche gli altri protagonisti della prova inaugurale.

Pronostico decisamente più difficile fra le vetture Turismo dove in 1° Divisione Federico Borrett (Bmw E36) dovrà difendersi dalle TCR al via. In 2° Divisione la revisione del peso della Seat Leon Long Run di Riccardo Ruberti, zavorrata con 35kg, riequilibra i pronostici con le vetture due litri aspirate con maggiori possibilità di assoluta in particolare su un circuito medio lento come quello di Adria.

A due settimane dalla prima a Franciacorta il Master Tricolore Prototipi si presenta con numeri quasi raddoppiati. Dalle sette vetture di Brescia alle 13 di Adria. Molti i rientri nonostante due assenze dei protagonisti di Franciacorta (Gallini e Mascolo). Fra i rientri quelli dei romani Claudio Francisci e Ranieri Randaccio, ma anche quello di Fabio Valle, Francesco Pantaleo e Andrea Damiani. Saranno loro i rivali degli alfieri CMS Sandro Bettini, Davide Pedetti già autori i due bei duelli nella prima gara 2017.

Sempre tutte occupate le dieci Renault Twingo della Entry Cup. Anche per questa seconda prova en plein di partecipanti con confermati i protagonisti di Franciacorta ad eccezione di Spanò e Benini, sostituiti da Andrej Makarovic e Alessandro Palladini già tuttavia protagonisti 2016.

Tutto il weekend sarà trasmesso in live streaming a partire dalle qualifiche di sabato sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Gruppo Peroni Race, oltre al sito web gruppoperonirace.it.

Share Button