Campionato Italiano Gran Turismo
Confermata la classifica del Mugello 2020

Confermata la classifica del Mugello 2020

La Corte Sportiva d’Appello ACISPORT ha respinto l’appello proposto da Audi Sport Italia per i fatti accaduti nell’appuntamento del Mugello del Campionato Italiano Gran Turismo dello scorso anno. In quella occasione, durante Gara 1 del secondo round della serie Sprint, l’equipaggio composto da Mattia Drudi e Riccardo Agostini era stato penalizzato di cinque secondi dai commissari sportivi, retrocedendo di conseguenza nell’ordine di arrivo dal primo al quarto posto. Tutto ciò a causa di un’irregolarità nell’operazione di sostituzione degli pneumatici in occasione del cambio pilota.

Contro quella decisione Audi Sport Italia oppose due ricorsi, dapprima alla Corte Sportiva d’Appello ACISPORT, che confermò la decisione dei commissari sportivi e, successivamente, al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI. Quest’ultimo, nel confermare l’antigiuridicità delle procedure adottate ai box dal concorrente durante la gara, aveva rimandato alla stessa Corte Sportiva la determinazione della norma sanzionatoria e la nuova conseguente sanzione.

Con la sentenza del 9 aprile scorso, la Corte Sportiva d’Appello ACISPORT ha confermato che l’unica sanzione di tipo ripristinatorio che poteva essere applicata era quella in tempo, appunto di cinque secondi, che ha retrocesso, per conseguenza del ripristino, l’equipaggio Drudi-Agostini dal primo al quarto posto. Nessuna altra sanzione, neppure pecuniaria, come proposto dalla ricorrente, poteva essere applicata.

Share Button