WEC
Cetilar a Austin con il dubbio gomme
Photo Credit: Fabio Taccola

Cetilar a Austin con il dubbio gomme

Dopo una pausa di 69 giorni, il team Cetilar Racing torna in pista per affrontare la Lone Star Le Mans, che riaccende la sfida del Mondiale FIA WEC 2019-2020.

La 6 Ore del COTA, quinto degli otto appuntamenti del calendario, sarà la prima delle due trasferte americane, precedendo la 1000 Miles of Sebring, ultima delle tappe extra continentali prima del gran finale europeo di Spa-Francorchamps e della 24 Ore di Le Mans, che rappresenterà il “clou” dell’intera annata e a cui Cetilar Racing farà la sua quarta apparizione consecutiva.

In Texas, Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi si alterneranno come sempre al volante della Dallara LMP2 gestita dalla AF Corse, puntando a confermare i buoni risultati in termini di costanza già evidenziati a Silverstone, dove è arrivato subito un miglior sesto posto di classe, e poi al Fuji, a Shanghai e in Bahrain.

Finora l’equipaggio tutto italiano ha portato a termine tutte le quattro gare disputate. Tutto nel segno della continuità e dell’impegno di Cetilar Racing, che proprio recentemente ha incrementato la propria attività nell’ambito del motorsport riconfermando ed anzi ampliando il progetto di Cetilar Performance rivolto alla crescita dei giovanissimi, portando a sette il numero dei kartisti che vi fanno parte.

Per me sarà la prima volta qui ad Austin e l’emozione è tanta – ha commentato Roberto LacorteSperiamo che sia freddo, in modo che le gomme possano funzionare al meglio sulla nostra vettura. Per il resto cercheremo di dare il meglio come sempre”.

Siamo alla vigilia di questa prima gara dell’anno, anche se la stagione arriva al giro di boa. Il bilancio della prima parte è in generale positivo – ha detto Giorgio SernagiottoCercheremo di inserirci nel gruppo. Avremo un handicap di gomme perché Michelin porterà delle mescole che non si adattano al nostro telaio, ma cercheremo di metterci una pezza noi col nostro lavoro”.

Ad Austin ho già corso una volta. La pista è molto interessante e varia, con una serie di esse particolarmente veloci che assomigliano un po’ alle Becketts di Silverstone e l’aerodinamica vi gioca un ruolo importante. Un’incognita è quella delle temperature, perché la Michelin porterà delle mescole molto morbide. Con questo tipo di gomma, se in Texas non ci sarà veramente tanto freddo come dicono, la nostra Dallara potrebbe essere penalizzata”, ha aggiunto Andrea Belicchi.

La Lone Star Le Mans entrerà nel vivo sabato con le due sessioni di prove libere. Nella stessa giornata si svolgeranno le qualifiche: una sessione di 20 minuti con il semaforo verde alle 18.10, quando in Italia saranno l’1.10 di domenica mattina. Sempre domenica è in programma la gara, che scatterà alle 12 locali, alle 19 orario italiano, e verrà trasmessa in diretta Tv come sempre su Eurosport e Sportitalia, oltre che sul canale YouTube e sul sito ufficiale fiawec.com.

Share Button