Campionato Italiano Gran Turismo
Ceccato Racing in pista con la M6

Ceccato Racing in pista con la M6

Il team Ceccato Racing torna in pista a Misano per due giorni di test, nell’attesa di affrontare la sua quarta stagione nel Campionato italiano Gran Turismo. La squadra guidata dal team principal Luigi Slongo sotto la supervisione del team manager Roberto Ravaglia, ancora una volta sarà presente nella serie tricolore con la BMW M6 GT3, prendendo parte and entrambe le serie Endurance e Sprint.

Pilota di punta sarà nuovamente Stefano Comandini. Il romano verrà affiancato dal 18enne tedesco Marius Zug, rivelazione della passata edizione del campionato proprio con la BMW del Ceccato Racing.

La due giornate di test pre-campionato previste oggi e domani sul circuito romagnolo, serviranno a team e piloti a mettere a punto la vettura che è ormai giunta, dopo sei stagioni di successi, alla fine dello sviluppo. L’anno prossimo la BMW M6 verrà infatti sostituita dalla nuova BMW M4 GT3. Il 2021 potrebbe pertanto essere un anno sabbatico, come conferma ha confermato lo stesso Ravaglia.

«BMW Motorsport non ha ritenuto conveniente aggiornare la BMW M6 GT3 ed è naturale essendo l’ultimo anno di attività della vettura – ha spiegato l’ex campione del mondo ed europeo Turismo – I risultati non mancheranno, specialmente nella serie Endurance. Ma siamo anche consapevoli che la corsa al titolo sarà per noi realisticamente molto difficile. Diciamo quindi che ci apprestiamo a una stagione di transizione, come sempre accade quando sta per arrivare un nuovo modello. Tuttavia, ciò non significa che ci limiteremo a una semplice partecipazione, tutt’altro. Il team Ceccato Racing darà comunque il massimo, come sempre, confidando anche su un equipaggio affidabile e veloce qual è appunto la coppia Comandini-Zug a cui si affiancherà, nelle quatto gare Endurance, un pilota ufficiale  BMW».

Share Button