12 Ore di Bathurst
Cairoli a Bathurst in Pro con Absolute

Cairoli a Bathurst in Pro con Absolute

Reduce da un fine settimana difficile in Bahrain, dove si è disputata la quarta prova del WEC, Matteo Cairoli ritrova il sorriso. Il comasco, talento puro dell’automobilismo “made in Italy”, già da due anni nella lista dei piloti Porsche Young Professional, prenderà parte alla prossima 12 Ore di Bathurst, che è anche il primo dei cinque round dell’Intercontinental GT Challenge 2020.

Fin qui niente di particolarmente eclatante, anche se la gara australiana è di per se una vetrina straordinaria. Ma la vera novità è che Cairoli (23 anni) sarà per l’occasione al via in equipaggio con altri due Pro, Thomas Preining e Dirk Werner, assieme ai quali si alternerà al volante di una vettura di un team di primo piano come l’Absolute Racing che schiererà anche una seconda 911 GT3 R per Matt Campbell, Mathieu Jaminet e Patrick Pilet.

Un’opportunità importante per il giovane lombardo, nel 2019 diviso tra il Mondiale Endurance, l’European Le Mans Series e l’ADAC GT Masters.

L’appuntamento è per il fine settimana del 31 gennaio/2 febbraio sul circuito di Mount Panorama.

Share Button